Sanità: firmato aggiornamento protocollo intesa fra regione e università per l’istituzione di una azienda integrata Perugia e Terni

439
Regione Umbria: la situazione del personale precario

Regione Umbria e Università degli Studi di Perugia hanno siglato questa mattina l’aggiornamento del protocollo d’intesa per la costituzione delle Aziende ospedaliere universitarie di Perugia e Terni. Alla firma hanno partecipato – tra gli altri –  anche i Direttori generali delle due Aziende. La decisione della Regione dell’Università di sottoporre a revisione ed integrazione il Protocollo generale di intesa sottoscritto nel maggio 2013, nasce da una duplice esigenza. Da un lato i due enti hanno ritenuto che la necessaria definizione di una pluralità di accordi e documenti attuativi, finalizzati alla concreta costituzione delle Aziende ospedaliero-universitarie di Perugia e di Terni, (protocolli attuativi, atto aziendale, regolamenti di organizzazione, ecc.), rendesse indispensabile definire con maggiore puntualità alcuni contenuti disciplinari del Protocollo generale di intesa, in modo da semplificare, poi, gli accordi tra Aziende e Università, previsti dalla legge per la formale costituzione delle due Aziende. Inoltre il completamento del percorso di riforma universitaria previsto dalla legge n. 240/2010, con la definitiva costituzione dei nuovi organi universitari, ha reso necessario definire il ruolo che questi debbono avere nei rapporti con le Aziende ospedaliero-universitarie. Infatti, l’istituzione di nuovi organi universitari, come la Scuola di Medicina e Chirurgia, e la definizione di diversi compiti e funzioni degli organi già esistenti, ha imposto la previsione di una diversa disciplina nel Protocollo generale d’intesa. Pertanto i due enti, pur riconoscendo la validità degli accordi convenzionali sottoscritti negli ultimi anni – e cioè l’Intesa del 20 luglio 2011 tra Regione Umbria e Università degli Studi di Perugia, propedeutica all’attuazione del modello di Azienda ospedaliero-universitaria e il Protocollo generale d’intesa fra Regione ed Università sottoscritto il 14 maggio 2013 ‑ hanno ritenuto che fosse opportuno apportare al Protocollo d’intesa, delle parziali modifiche per rispondere alle esigenze sopra indicate.