Realizzazione area sgambamento cani, approvato l’ordine del giorno di Dominici (Lega)

427
Il Consiglio comunale ha approvato con il voto favorevole della maggioranza e l’astensione dell’opposizione l’ordine del giorno del consigliere comunale Giovanni Dominici (Lega) riguardante la realizzazione di una area sgambatura cani nel territorio comunale.
“Le aree sgambamento cani – ha affermato il consigliere Dominici presentando l’atto – rappresentano un luogo importante per il benessere degli animali e per i loro proprietari, che possono usufruire di spazi idonei per questo tipo di attività. Nel Comune di Umbertide è presente solo un’area destinata allo sgambamento dei cani, situata presso il parco USU, che non può ritenersi sufficientemente adatta viste le ridotte dimensioni”.
“Presso l’Anagrafe canina della Usl Umbria 1 – ha aggiunto il consigliere Dominici – sono registrati nel nostro territorio comunale circa 5mila cani, a dimostrazione di come c’è un forte attaccamento degli umbertidesi verso i loro amici a quattro zampe. Sulla questione è bene ricordare le positive parole dell’assessore Francesco Cenciarini nel corso del Consiglio comunale del 7 novembre circa la realizzazione di un’area sgambamento cani nel territorio e l’individuazione della zona di piazza Nenni situata all’incrocio tra via Milano e via Napoli e che si trova nelle vicinanze della Pineta”.
“Con ordine del giorno – ha concluso il consigliere Dominici – chiediamo di realizzare nel nostro territorio, nei tempi e nei modi che l’Amministrazione Comunale ritiene opportuni, un’area sgambamento cani”.
L’Amministrazione ha ringraziato il consigliere Dominici per aver presentato questo ordine del giorno, ponendo l’accento su una questione a lui cara da sempre. L’Amministrazione ha detto che è pronta a impegnarsi pur essendo un momento delicato sul piano finanziario dovendo fare i conti con i rincari dei costi dell’energia e di tutte le questioni conseguenti.
Messo ai voti l’ordine del giorno ha ottenuto il voto favorevole dei consiglieri di maggioranza e l’opposizione si è astenuta.