Presidente Squarta: prime richieste di legge

225
 

Presidente Squarta: prime richieste di legge. Il neo presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria ha chiesto di attivare le procedure di verifica
al Comitato per il controllo e la valutazione di “attivare con celerità le procedure di verifica riguardanti lo stato di attuazione della legge regionale sullo spreco alimentare e sulle cure veterinarie gratis per coloro che decidono di adottare cani e gatti”

Il presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria Marco Squarta ha chiesto al Comitato per il controllo e la valutazione di “attivare con celerità le procedure di verifica riguardanti lo stato di attuazione della legge regionale sullo spreco alimentare e sulle cure veterinarie gratis per coloro che decidono di adottare cani e gatti”. La richiesta di Squarta è stata formalizzata il giorno dopo l’insediamento del Comitato a Palazzo Cesaroni per il quale è stato nominato come presidente il consigliere del M5S, Thomas De Luca. Nella passata legislatura Squarta è stato presidente del Comitato di monitoraggio da gennaio a maggio 2018 prima di essere nominato portavoce dell’opposizione di centrodestra. Attraverso la richiesta, formalizzata in queste ore agli uffici del protocollo, il presidente Squarta vuol conoscere lo stato di attuazione delle due leggi, in quanto, “nel primo caso in Umbria vivono circa 90mila persone in una situazione di povertà assoluta e povertà relativa; nel secondo caso la Giunta dovrà, tra le altre cose, provvedere a regolamentare e a disciplinare i criteri per l’erogazione dei fondi”. Per Squarta, che ormai più di un anno fa depositò la proposta di legge, si tratta di un’iniziativa che rappresenta

“la possibilità per molti anziani di trascorrere insieme ad un compagno la loro esistenza, riducendo la depressione e aumentando le occasioni per fare movimento. Inoltre – conclude Squarta – incentivando le adozioni si svuoterebbero i canili e i gattili che rappresentano un costo per le casse pubbliche”.