Presentata a Perugia la 1^ edizione degli “Stati generali dei giovani”

1303
   

Si intitola “Stati generali dei giovani” l’evento che si svolgerà il prossimo 1° dicembre nella Sala dei Notari dove – dalle ore 9.30 alle 17.30 – si parlerà di istruzione, formazione, e lavoro. Protagonisti i giovani, e accanto al tema della formazione si parlerà concretamente anche di prospettive e investimenti. L’appuntamento è stato presentato questa mattina in un’apposita conferenza stampa che si è svolta nella Sala Rossa di Palazzo dei Priori e alla quale hanno partecipato, oltre ad Adriana Velazquez, presidente di AIDP Umbria, l’Associazione italiana per la direzione del personale promotrice dell’evento, il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, Alfredo Mattiroli della Mattiroli Associati Srl- International fashion consulting; Serena Santagata (referente Umbria AIDP Giovani), Luca Garosi, in doppia veste di docente dell’ateneo perugino e della Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo, don Giorgio Colajacomo, direttore dell’Istituto Don Bosco di Perugia e delegato per l’Umbria della formazione professionale salesiana. In ultimo, ma non certo per importanza, i circa trenta studenti che frequentano a Perugia il corso “Strategie di comunicazione in rete” (corso di laurea magistrale in comunicazione pubblica, digitale e d’impresa) che, coordinati dal prof. Garosi, realizzeranno la comunicazione online dell’evento. La presidente di AIDP Umbria, Adriana Velazquez, sottolineando l’immediato sostegno dato dal Comune all’iniziativa che vede le istituzioni e le aziende unirsi per aiutare i giovani a non lasciarsi andare allo sconforto in un periodo della storia difficile a livello lavorativo ma non impossibile, ha ringraziato in particolar modo il sindaco Romizi. Nell’anticipare che l’evento “Stati generali dei giovani” avrà cadenza biennale, ha raccomandato ai giovani di “non avere paura di presentare le proprie istanze alle Istituzioni”. “Non c’è sempre solo bisogno dei soldi per portare avanti le iniziative”, ha detto portando ad esempio proprio l’evento del prossimo 1° dicembre, costato pochissimo e portato avanti esclusivamente da AIDP Umbria.

“L’abbiamo fatto – ha detto ancora ricordando la collaborazione tra scuola e imprese che vede l’associazione attiva a livello volontario soprattutto nel ternano – perché i giovani hanno bisogno di stimoli e devono imparare a non fermarsi davanti alle difficoltà”

“Ciò che mi colpisce è l’entusiasmo e l’energia di questi giovani – ha detto il Sindaco Romizi- che è altrettanto importante delle competenze e della professionalità per affrontare il mondo del lavoro. Iniziative come questa sono importanti perché creano opportunità per i ragazzi, per crescere, per formarsi ed informarsi e per incontrarsi tra di loro e con coloro che possono insegnare e costituire un esempio. Mi auguro, dunque, che questa che ci apprestiamo a svolgere sia solo la prima di altre edizioni future, quindi di occasioni di confronto per i nostri ragazzi”.

L’imprenditore Alfredo Mattioli ha portato la sua esperienza di un’azienda che opera a livello mondiale, e di un settore, quello della moda, dove non c’è grande disoccupazione ma “dove c’è carenza, per esempio, di modelliste e di personaggi che operano a livello di e-commerce”. Mattioli ha poi sottolineato che l’Italia è “all’ultimo posto per la conoscenza delle lingue”e ha raccomandato ai giovani di imparare bene almeno l’inglese.

“Il mercato della moda offre delle opportunità – ha concluso – ma i giovani devono internazionalizzarsi”.

Serena Santagata, che sta concludendo un dottorato di ricerca, si è soffermata su un dato diffuso dall’Istat che parla del “37% di disoccupazione giovanile in Italia che riguarda soprattutto i laureati, mentre la Germania è al 7%. Un’iniziativa come la nostra è un impulso per il futuro, perché siamo in un momento molto delicato di cambiamento e questa proposta non deve rimanere isolata ma deve rappresentare l’inizio di un percorso”. Facebook, scribbe live, storify, medium, live twitting, instagram: gli studenti, capitanati da Federico Finali, Gaia Costantini e Sofia Gavici e coordinati dal professor Garosi, hanno presentato un video per spiegare l’attività del social media team che permetterà loro di promuovere on line l’iniziativa del 1° dicembre. L’iniziativa, totalmente finanziata e organizzata da AIDP Umbria con il supporto di AIDP Nazionale Giovani, è patrocinata, tra gli altri, dal Comune di Perugia (Città Italiana dei Giovani 2016), Regione Umbria e Rai Umbria. Per il 1° dicembre saranno predisposte due corriere che porteranno 60 studenti di Norcia e di Cascia a Perugia per partecipare all’evento.