Porano contro il caro bollette

95
 

Il Comune riduce le luminarie natalizie per contenere l’aumento dei costi energetici

 

Luminarie ridotte per far fronte al caro bollette derivante dall’aumento dei costi energetici. È la misura che ha deciso di prendere l’amministrazione comunale di Porano per cercare di arginare la crescita dei prezzi dell’energia. Ad annunciarlo è il sindaco, Marco Conticelli, che sottolinea come il provvedimento sia in linea con quello assunto da molte altre amministrazioni comunali.

“La riduzione delle luminarie – spiega il sindaco – è coerente con le azioni di risparmio che cittadini e piccole imprese sono costrette ad affrontare. Non mancheranno certamente – rassicura Conticelli – lo spirito natalizio ed i festeggiamenti grazie alle iniziative organizzate dalla pro loco, dall’associazione Amici del Presepe Vivente e dalla biblioteca comunale che illumineranno il Natale poranese”.

Il sindaco sottolinea poi che

“oltre agli interventi sulla pubblica illuminazione, il Comune ha avviato un percorso per definire una progettualità, che sarà poi condivisa con cittadini e aziende, volta a dar vita ad una Comunità energetica locale. Anche nella nostra regione – aggiunge – la questione è molto sentita e si sta affrontando nell’ambito di Anci Umbria con incontri che hanno visto la partecipazione anche dei prefetti delle due province ai quali sono state rappresentate le grandi difficoltà che i Comuni stanno affrontando e le azioni che stanno mettendo in atto per scongiurare ripercussioni sull’erogazione dei servizi alla cittadinanza”.

Conticelli informa inoltre che si è da poco ultimato il procedimento di aggiudicazione dei lavori che prevedono la fornitura e posa in opera di 280 corpi illuminanti con tecnologia led in sostituzione dei vecchi corpi illuminanti a vapori di sodio e ioduri metallici, l’installazione di nuovi sensori crepuscolari con soglia di intervento regolabile corredati da timer interno per spegnimento anticipato mirato e l’accorpamento di contatori per limitare le spese fisse.

“Tali interventi, che hanno un valore economico di circa 30mila euro finanziati con fondi del ministero dell’interno ora inglobati nella gestione del Pnrr – puntualizza il primo cittadino – andranno a completare un’azione di efficientamento energetico già percorsa dalla precedente amministrazione comunale producendo evidenti benefici in termini di consumo energetico e quindi di risparmio economico”.