Pnrr “attrattività borghi”

338

Assessore Agabiti: “La progettualità presentata dal Comune di  Terni per il borgo di Cesi ritenuta la più completa ed idonea a rappresentare l’Umbria per la realizzazione del progetto pilota”

   

Il nucleo di valutazione composto di professionalità interne ed esterne alla Regione, appositamente istituito, ha ritenuto il progetto presentato dal Comune di Terni per il borgo di Cesi il più completo ed idoneo a rappresentare l’Umbria per la realizzazione del Progetto Pilota di rigenerazione culturale, sociale ed economica, previsto nell’ambito della Linea A dell’Intervento 2.1, “Attrattività dei Borghi”, del PNRR.

A darne comunicazione è l’Assessore regionale alla Riqualificazione urbana, Cultura e Turismo Paola Agabiti:

“Lo studio di fattibilità presentato dal Comune di Terni per il borgo di Cesi, in base all’esame effettuato dal nucleo di valutazione, ha ottenuto il punteggio più alto ed è stato scelto a rappresentare l’Umbria. Gli esiti dell’istruttoria tengono conto della progettualità e del rispetto dei termini di fattibilità e realizzabilità previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza”.

All’esito di un precedente processo ricognitivo, era stato approvato un elenco di 19 proposte presentate dai Comuni, potenziali soggetti beneficiari. Di questi, solo 18 hanno trasmesso lo studio di fattibilità che poi è stato oggetto della valutazione finale.

“In seguito all’approvazione della delibera odierna – continua l’assessore Agabiti – si procederà in stretta collaborazione con il Comune di Terni al completamento degli adempimenti per trasmettere la candidatura al Ministero della Cultura entro il termine del 15 marzo. Lo stesso Ministero procederà ad una successiva istruttoria e valuterà la definitiva ammissibilità del borgo”.