Più di 200 pazienti disabili presi in carico dal ‘Cad’ di Terni

47

Più di 200 pazienti disabili presi in carico dal ‘Cad’ di Terni. Un segnale forte e concreto di attenzione verso i bisogni speciali e le problematiche di tutti coloro che vivono la condizione di disabilità e dei loro familiari, che è stato preso come modello anche da altri ospedali italiani

Sono più di 200 i pazienti con disabilità presi in carico dal Cad dell’ospedale di Terni, il Centro di accoglienza disabilità attivato a febbraio 2018, un anno e mezzo fa, con lo scopo di favorire l’accesso ai servizi sanitari anche con il supporto delle associazioni del territorio.

Un segnale forte e concreto di attenzione verso i bisogni speciali e le problematiche di tutti coloro che vivono la condizione di disabilità e dei loro familiari, che è stato preso come modello anche da altri ospedali italiani e che in pochi mesi è stato potenziato per arrivare a garantire la presa in carico della disabilità complessa cognitivo relazionale e neuromotoria, consentendo all’Azienda ospedaliera di Terni, di entrare nella rete nazionale Dama (Disabled Advanced Medical Assistance) e divenire centro di riferimento per l’Italia centrale e meridionale.