Musica Insieme a Panicale 2015. In programma la XVIII edizione

637
Panicale, la prima volta di Trasimeno Blues
 

Musica Insieme Panicale compie quest’anno il suo diciottesimo anno, la maggiore età di un festival musicale unico, perché trova il suo punto di forza nella collaborazione tra artisti di fama internazionale innamorati di Panicale e l’amministrazione comunale che, in un momento di nota difficoltà economica nazionale, garantisce l’immutato impegno nel sostenere le attività culturali di particolare rilievo. Un cartellone speciale che pone l’accento sulla presenza nel nostro comune di compositori straordinari, come il M° Younghi Pagh-Paan, moglie dell’ideatore del festival M° Klaus Huber. Preziosa sostenitrice della rassegna musicale, Younghi Pagh-Paan sarà da quest’anno anche nostra cittadina onoraria. Abbiamo scelto di inserire la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria proprio in apertura del festival, il 14 agosto al Santuario di Mongiovino. Il concerto della percussionista Sori Choi, sostenuto dall’Arts Council Korea, vuole essere un omaggio alla nostra compositrice coreana e amica Younghi. Il cartellone di questa edizione si caratterizza anche per il progetto “Histoire du soldat”. Nell’anno delle celebrazioni per il centenario della Prima Guerra Mondiale, l’Assessorato alla Cultura e l’Assessorato all’Istruzione del Comune hanno voluto mettere in risalto il 1918, attraverso l’immortale capolavoro di Stravinsky “Histoire du soldat”, scritto proprio in quell’anno. Un percorso di approfondimento culturale, che ha visto protagonisti gli studenti dell’Istituto Comprensivo Panicale-Tavernelle (accanto ai docenti), per la costruzione di una metaforica trincea artistica, contro ogni guerra come strumento per la risoluzione dei conflitti. Oltre al laboratorio teatrale, all’ascolto consapevole dell’opera del compositore russo, alla comprensione del testo di Ramuz, i ragazzi hanno ideato e realizzato gli elementi scenici per l’allestimento dello spettacolo del 18 agosto. I suoni dal mondo, la musica nella sperimentazione come via artistica e spirituale nelle testimonianze di culture altre, che però – come si avrà modo di vedere e ascoltare – non sono poi così distanti laddove si costruiscano legami di solidarietà. Tutto questo è Musica Insieme.