Monteleone di Spoleto fucina di artisti

67
 

Donatella Peroni graffia recipienti di vetro riciclandoli e dandogli nuova vita

Ormai l’abbiamo appurato: gli occhi vedono bellezza e le mani producono arte. Torniamo a parlare del paese di Monteleone di Spoleto, un piccolo borgo dove lo sguardo mandato all’orizzonte, si posa su una natura piena di colori e bellezza. In questo posto gli abitanti, complice la pace e la pandemia, si palesano artisti.

Donatella Peroni è l’artista dei graffiti su vetro. Se hai una vecchia bottiglia e se vuoi personalizzare un oggetto in vetro, la fantasia e l’estro creativo di Donatella potranno farti dono di personali creazioni.

“Anche questa è resilienza  – ha detto Marisa Angelini sindaco di Monteleone di Spoleto – l’isolamento di questo periodo ha tirato fuori la natura artistica di molte persone, l’isolamento è stato un maestro capace di tirare fuori il meglio, quell’ozio creativo di cui parlano i filosofi. Isolarsi per creare”. Donatella è davvero un’artista nata. Decora bottiglie e recipienti in vetro per dargli una nuova vita, alla base della sua arte c’è il riciclo: “Tutte le cose aspettano di avere voce – spiega Donatella – e di avere un’anima io sono uno strumento”. Ricicla tutto, vecchie bottiglie vecchi pezzi di vetro, vecchie taniche di plastica che diventano nidi per uccellini pronte a ripararli dal freddo”.

Incantevole e sorprendente trovare tanta energia e tanta creatività in un casolare isolato dove ogni ispirazione offerta dalla natura diventa sublimazione e bellezza.