Magione: posticipato di due mesi il pagamento della prima rata della TARI

137
 

Magione: posticipato di due mesi il pagamento della prima rata della TARI. Assessorato al bilancio al lavoro per un fondo per la riduzione della tariffa alle attività chiuse per Covid

Posticipato di due mesi il pagamento della prima rata della tassa sui rifiuti (Tari), allo studio altre iniziative per dare supporto a famiglie e attività produttive su cui pesano le conseguenze economiche legate all’emergenza sanitaria da Covid-19.

“In questi giorni – ha comunicato il sindaco Giacomo Chiodini sulla propria pagina facebook – ci sarebbe stata la consueta scadenza dei bollettini Tari per i rifiuti. L’Amministrazione comunale ha però deciso di rinviare di due mesi l’invio dei bollettini e le relative scadenze. Oltre a posticipare il pagamento della tariffa, si sta lavorando alla costituzione di un «fondo di ristoro» comunale per le aziende chiuse nei mesi scorsi a causa del lockdown. Un’operazione particolarmente complessa di ridefinizione del bilancio del Comune su cui si sta impegnando il vicesindaco Massimo Lagetti con il supporto degli uffici ragioneria e tributi e di concerto con l’assessore all’ambiente Silvia Burzigotti”.