“L’attacco alla sede della Cgil è di chiara matrice fascista”

51
 

Le parole della vicesegretaria generale della Cgil nazionale, Gianna Fracassi

“Due sono stati i tentativi di attacco durante la manifestazione a Roma, la sede della Cgil ma anche Palazzo Chigi. Sono questi gli obiettivi, al netto delle ricostruzioni e dei distinguo che in queste ore qualcuno sta facendo. La matrice è fascista ed è molto chiara e netta”.

Lo ha detto Gianna Fracassi, vicesegretaria generale della Cgil nazionale, a margine del suo intervento per i festeggiamenti dei 125 anni della Camera del lavoro di Perugia. Iniziativa organizzata nella sala dei Notari di palazzo dei Priori.

“Noi crediamo che proprio per la dinamica – ha proseguito Fracassi -, alla fine a tutti quelli che sono stati arrestati non gli interessa assolutamente la questione del Green pass. Il tema è altro, è colpire i luoghi della democrazia e in questo caso il lavoro, attaccando il sindacato confederale e i luoghi istituzionali. Lavoro che invece è sempre al centro, oggi come allora. Le priorità del sindacato – ha detto – sono ancora quelle di tutelare il lavoro e garantire diritti alle persone che lavorano. Priorità che il tempo non scalfisce, anche se è chiaro che il lavoro è diverso oggi e quindi anche i nostri strumenti e le modalità devono essere diverse. La Cgil – ha concluso Fracassi – ha sempre trovato nel corso degli anni della sua storia la capacità di rinnovarsi e di comprendere e rappresentare il lavoro, altrimenti non saremmo durati tutto questo tempo”.