La Regione Umbria incontrerà i medici su spesa per i farmaci

283
Una ricetta medica fotografata oggi 14 luglio 2011 a Pisa.ANSA/FRANCO SILVI

Per Ordini Perugia-Terni misure “illegittime e non concordate”

   

E’ in programma venerdì della prossima settimana un incontro tra i vertici della Sanità regionale e gli Ordini dei medici di Perugia e Terni e l’Associazione di diabetologia per discutere i tagli alla spesa farmaceutica chiesti dalla Regione ad Aziende sanitarie locali ed ospedaliere.

 

Lo ha annunciato il direttore regionale della Sanità, Massimo D’Angelo, durante la conferenza stampa per illustrare il “terzo polo ospedaliero”.

La Regione, quindi, ha convocato i medici “per decidere insieme” dopo che era stata inviata una lettera da parte dei presidenti degli Ordini provinciali in cui si parla di misure “illegittime e non concordate” per la riduzione della spesa sui farmaci. “Siamo colleghi – ha sottolineato D’Angelo – e imposteremo il lavoro insieme, per garantire la massima appropriatezza possibile delle prescrizioni, visto che la spesa è comunque elevata, e per trovare le soluzioni più idonee”.
Anche l’assessore alla Salute Luca Coletto è tornato sulla questione. “Abbiamo chiesto di rientrare nei parametri nazionali – ha detto – e nessuno ha mai vietato a nessuno o ordinato di prescrivere determinati farmaci. I medici possono e devono continuare a prescrivere in scienza e coscienza. Ci sono solo parametri da rispettare”.