KIDSBIT Playing Contemporary: il mondo del futuro a portata di bambino

756
 

Si è concluso domenica 19 giugno KIDSBIT – Playing Contemporary, il primo Festival in Umbria dedicato all’uso creativo delle nuove tecnologie, rivolto ai bambini e alle loro famiglie. L’evento è stato ideato e organizzato dall’Associazione Culturale ON in collaborazione con Antica Proietteria ed ha registrato una partecipazione straordinaria confermando l’alta qualità del Festival realizzato grazie al supporto, volontario e appassionato, di numerose realtà dedite alla promozione dell’uso critico, libero e creativo di strumenti innovativi.

I numeri di KIDSBIT 2016:
> circa 1500 le presenze stimate nei giorni del Festival, tra bambini, genitori, insegnanti e curiosi;
> 26 i ragazzi che hanno partecipato ai quattro i laboratori intensivi della Summer School, il primo centro estivo 2.0 in Umbria;
> 300 i partecipanti ai 40 laboratori per bambini e adulti nei 7 giorni del Festival;
> 4 le grandi installazioni luminose e sonore proiettate all’interno del Chiostro Sant’Anna;
> 10 i volontari;
> 25 le associazioni e i professionisti coinvolti nel progetto: Urban Games Factory, Adriano Vessichelli, Benjamin Rabe, Painè Cuadrelli, Lucrezia Sarnari, Tinker Garage, Studio Chiroco, Dance Gallery, Boboto, Daniele Pampanelli, Le Fucine, Web Genitori, CoderDojo Perugia, Meravigliarti in Umbria, Bande à Part, Sara Lusini, Psiquadro, Rabbit Fest, Collettivo XL, Radiophonica.com, Rinoteca, Scuola di Musica La Maggiore, Cobol Pongide, Umbria24, Roma Makers.

La parola agli organizzatori: “Il Festival KIDSBIT diventerà certamente un punto di raccordo tra le varie attività portate avanti regolarmente da Associazione ON e Antica Proietteria, con bambini e giovanissimi durante tutto l’anno. Attività in grado di valorizzare luoghi e competenze, puntando alla qualità della proposta formativo-culturale. Dato il grande successo della Summer School, abbiamo deciso di realizzare una II edizione alla fine di agosto per dare modo ai tanti bambini che non sono riusciti a partecipare di immergersi in questa esperienza. Molte città italiane, e non solo, hanno dimostrato interesse per il nostro format e crediamo possano nascere scambi culturali con altre realtà, creando un circolo virtuoso di creatività e innovazione importante per l’intero territorio umbro. Siamo orgogliosi di aver organizzato la prima edizione nella nostra città, facendola diventare scenario di un evento mai visto prima”. (Giulia Paciello ed Elisa Di Toro – Associazione ON). Michele Fioroni, Assessore allo Sviluppo Economico e marketing territoriale del Comune di Perugia: “Il Comune di Perugia ha sostenuto con grande entusiasmo l’iniziativa ed è soddisfatto del risultato. L’obiettivo del Comune è quello di trasformare Perugia in una città ultradigitale, è quindi doveroso realizzare le infrastrutture necessarie e, nello stesso tempo, aiutare le nuove generazioni a diventare non solo fruitori consapevoli degli strumenti digitali, ma anche progettatori, figure attive nell’attuarsi di questa trasformazione.” KIDSBIT ha proposto attività coinvolgenti, laboratori e giochi, stimolando il talento naturale dei ragazzi attraverso un approccio consapevole alle nuove tecnologie digitali. I partecipanti, con la guida di professionisti, sono entrati in relazione con attività complesse come la manipolazione del suono e delle immagini, la robotica, la programmazione… Si sono confrontati con l’informatica di base grazie al computer piccolissimo Raspberry Pi, hanno ‘toccato la musica’ e imparato i segreti del djing, hanno esplorato e interagito con ambienti urbani svolgendo missioni in luoghi speciali; hanno ideato uno spettacolo miscelando suoni e proiezioni di scenari futuristici e fantascientifici, sono diventati ‘mini reporter’ in azione e speaker radiofonici raccontando il Festival dal loro punto di vista, hanno creato un mondo animato con luci e colori solo con un iPad e l’immaginazione, realizzando un vero e proprio cartone animato… Tutto questo, e molto altro ancora, per una totale immersione nel mondo del futuro.