“Il logo dell’Umbria con i tre ceri di Gubbio non è mai stato in discussione”

88

“Il logo dell’Umbria con i tre ceri di Gubbio non è mai stato in discussione”. La nota del Gruppo Lega

“Le polemiche del PD sono pretestuose e infondate, è stato già più volte spiegato dall’assessore Agabiti che l’utilizzo istituzionale del logo dell’Umbria con i tre Ceri di Gubbio non è mai stato in discussione”.

Lo dicono i consiglieri del Gruppo Lega Umbria, secondo i quali è “paradossale che a produrre un attacco alla campagna promozionale dell’Umbria sia quello schieramento di sinistra che in tanti anni di governo regionale non è mai riuscito ad elaborare strategie politiche innovative ed efficaci di branding e di valorizzazione dell’immagine della regione nel mondo.

“La campagna adottata dalla Giunta Tesei – proseguono i consiglieri della Lega – punta a rappresentare il sistema Umbria come ‘prodotto’ unico che al suo interno racchiude una straordinaria varietà di eccellenze, esperienze, proposte e nel fare questo non ‘modifica l’identità di una terra’ come scrive chi vuole solo creare polemica fine a sé stessa, ma ne risalta la tradizione e l’anima autentica, mantenendo intatto il simbolo dei Ceri di Gubbio che esprime l’identità storica, culturale e territoriale della nostra Umbria. In questo momento è quanto mai indispensabile creare una campagna di promozione che consenta alla regione di rilanciare la sua l’immagine in tutto il mondo, puntando per la ripartenza post covid su di un settore come quello del turismo tra i più penalizzati a causa della pandemia, ma da cui dipende il futuro del tessuto economico territoriale per l’impatto determinante che ha su settori come commercio, artigianato, ristorazione. Se i consiglieri del PD non riescono a cogliere questa necessità è perché ancora una volta preferiscono trincerarsi dietro preconcetti politici che impediscono loro di vedere le cose buone prodotte dal nuovo corso regionale. Comprendiamo la resistenza ad accettare che qualcuno riesca a fare ciò che loro non sono mai stati in grado di fare in tanti anni, ma tentare ogni volta di denigrare il lavoro della giunta Tesei con bugie e attacchi politici sconclusionati è quanto mai imbarazzante, anche per il PD”.