Gimbe, in Umbria più 70% nuovi casi Covid in una settimana

502

Gimbe, in Umbria più 70% nuovi casi Covid in una settimana. In peggioramento attualmente positivi per 100 mila abitanti

   

Sono aumentati del 70 per cento i nuovi casi Covid in Umbria nella settimana 9-15 rispetto a quella precedente quando era stato registrato un più 37,4 per cento. In peggioramento anche i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti, 1.933, 1.220 il dato al 10 marzo.

Emerge dal monitoraggio settimanale della fondazione Gimbe. Sopra la soglia di saturazione risultano i posti letto in area medica, 25,4%, mentre sono sotto sono quelli in terapia intensiva, 4,7%, occupati da pazienti Covid.  Secondo Gimbe il tasso di copertura vaccinale con quarta dose è del 7,1% contro una media italiana del 4,5%.

Intanto nella giornata odierna, quindici ricoverati Covid in più nell’ultimo giorno in Umbria, ora 186, mentre scendono a tre, da quattro, i posti occupati nelle terapie intensive, tutti nell’ospedale di Terni. I morti sono stati due nelle ultime 24 ore in base a quanto riporta il sito della Regione. Nell’ultimo giorno sono emersi 2.522 nuovi positivi e 1.208 guariti, con gli attualmente positivi in crescita del 7,3 per cento e ora 19.315, 1.312 in più.     Sono stati analizzati 2.571 tamponi e 9.431 test antigenici, con un tasso di positività che sale al 21 per cento, in salita rispetto al 19,65 per cento di mercoledì.