Giano dell’Umbria: arrivano altri 78 nuovi punti luce a tecnologia led

113
 

Giano dell’Umbria: arrivano altri 78 nuovi punti luce a tecnologia led. Barbarito: “Garantiti maggiore sicurezza per le persone e la viabilità e risparmi per il Comune”

La giunta comunale ha approvato il progetto di efficientamento energetico della pubblica illuminazione proposto dal vice sindaco con delega ai lavori pubblici, Jacopo Barbarito. Gli interventi riguarderanno la trasformazione di 78 punti luce con corpi illuminanti ormai obsoleti ad altri più moderni, completamente a led, insieme alla sostituzione di alcuni pali e quadri elettrici ormai datati, per un importo complessivo di 50 mila euro, finanziati dal ministero dell’Interno. I punti luce che saranno efficientati sono 36 a Bastardo (via Caduti della Miniera, via della Resistenza, il camminamento pedonale di via del Fungo e il passaggio pedonale lungo il torrente Puglia), 5 a Seggiano, 16 a Macciano, 21 a Bivio Moscatini e zone limitrofe e 4 in località Torinetto.

“Tra questi e quelli dello scorso anno arriveremo ad aver efficientato 165 punti luce sui 1.083 di competenza comunale in meno di 12 mesi – spiega Barbarito – aumentando così la capacità illuminante dei punti luce e la sicurezza per le persone e la viabilità, riducendo al tempo stesso i consumi per il Comune e l’inquinamento luminoso, nello spirito della legislazione vigente sia in ambito nazionale che europeo. In questo modo risparmieremo, rispetto ai lampioni che andiamo a sostituire, circa il 27% dei consumi attuali, pari a circa 3.500 euro l’anno. Con queste risorse, insieme a quelle investite già lo scorso anno, andremo così ad eliminare una parte importante di tutti quei lampioni vecchi di decenni, economicamente dispendiosi e anche pericolosi per la sicurezza delle persone e dei mezzi in transito”.

La gara sarà bandita dall’ufficio tecnico del Comune nei prossimi giorni, così che i lavori potranno essere ultimati dall’impresa aggiudicataria entro l’autunno.