Bevagna, in 600 pronti per “La Sagrantina”, la passeggiata enogastronomica al tramonto

412

Tante iscrizioni soprattutto da fuori regione “La Sagrantina”, con 600 iscritti (75% provenienti da fuori regione) per una seconda edizione già sold out, si conferma uno degli appuntamenti di enoturismo più importanti della regione. Tutto è pronto a Bevagna per la suggestiva passeggiata enogastronomica al tramonto, accompagnata dalla musica live della Zastava Orkestar, in programma sabato 1 luglio. Con la “slowalk” percorso fisico e sensoriale e viaggio di emozioni tra le terre del Sagrantino (10 km). Novità “Sagrantina for family”, la nuova proposta a favore delle famiglie con bambini di età compresa tra i 5 e i 12 anni (6 km). Attenzione a diversi temi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: ambientali, della salute, dell’accessibilità, delle pari opportunità e dei diritti delle donne

   

La seconda edizione de “La Sagrantina” inizia subito con un incoraggiante sold out. Sono infatti 600 gli iscritti di cui il 75% circa da fuori regione (principalmente da Lazio, Marche e Toscana). Torna così in grande stile anche nel 2023 la passeggiata enogastronomica al tramonto tra borghi, vigne e cantine, ulivi e frantoi, dopo il successo dello scorso anno. Un evento che fin dalla prima edizione è diventato centrale per la promozione del territorio del Comune di Bevagna.

Protagonista, infatti, sarà sempre il territorio di Bevagna. Appuntamento sabato 1 luglio (partenza ore 17.30 da piazza Silvestri) per questo percorso fisico e sensoriale, un viaggio di emozioni tra le terre del Sagrantino con musica live della Zastava Orkestar (le loro esibizioni sono piuttosto movimentate e spaziano tra musica, teatro e giocoleria coinvolgendo attivamente il pubblico).

Una passeggiata non competitiva “Sagrantina Slowalk” per dare la possibilità a tutti e a tutte di percorrere una distanza di 10 km, tra vigne e cantine con presidi Slow Food, degustazioni di vini e prodotti umbri.

“La Sagrantina” nasce infatti dall’idea di declinare al femminile un’eccellenza del territorio, il vino Sagrantino, per promuovere il territorio e una “way of life”, a contatto con la natura e con gli straordinari prodotti dell’enogastronomia locale, in modo lento e consapevole, senza le frenesie del quotidiano, per uno stile di vita sano, di qualità e di socialità.

“La Sagrantina” è un insieme di percorsi, fisici tra borghi, vigne e cantine, ulivi e frantoi, ma anche sensoriali, con degustazioni dei prodotti della terra che si attraversa. E’ un viaggio emozionale che stimola la varietà dei sensi ed il movimento all’aria aperta per un corretto benessere psico-fisico.

Quest’anno anche una novità: “Sagrantina for family” è la nuova proposta a favore delle famiglie, con bambini di età compresa tra i 5 e i 12 anni, che nasce in collaborazione con Bimbincammino-emozioni in natura della “camminattrice” Loretta Bonamente.

L’esperienza prevede una escursione ad anello al tramonto, di circa 6 km, tra vigneti, natura, fiabe legate al territorio e attività per i bambini. Sono previste per bimbi e genitori alcune tappe de “La Sagrantina”, dove oltre ai racconti e ai personaggi curiosi e divertenti interpretati dall’attrice, è prevista una merenda e una piccola degustazione per i bambini; per i genitori, invece, sono previste degustazioni enogastronomiche (cibo e vino).

“Si tratta – afferma il sindaco di Bevagna Annarita Falsacappa – di una manifestazione oramai radicata e che, anche quest’anno, ha riscosso un grande successo in termini di iscrizioni, così come ne riscuoterà altrettanto il giorno dell’evento. Si tratta di un appuntamento che tocca delle cantine che fanno parte della storia della nostra città e che porta sul territorio tantissimi visitatori. Proprio per questo sarebbe importante allungare la sua durata, perché le persone stanno dimostrando quanto il nostro territorio riesca a farle star bene, a contatto con la natura, offrendo ottimo vino e altrettanto ottimo cibo. È un’iniziativa portata avanti da un gruppo di giovani pieni di entusiasmo: tutto ciò è garanzia di successo. Come amministrazione comunale siamo al loro fianco e abbiamo sempre risposto alle loro esigenze. C’è infatti un obiettivo comune, quello di promuovere il territorio e incuriosire i tanti appassionati che arrivano in città e che, magari, torneranno successivamente per partecipare alle tante altre iniziative in programma nel corso dell’anno”.

Anche la Provincia di Perugia sostiene “con convinzione” la Sagrantina, come commenta la presidente Stefania Proietti, perché manifestazione “che coniuga enogastronomia, cultura e turismo”. “Manifestazioni di questo tipo – aggiunge – vanno valorizzate perché offrono ai visitatori e ai cittadini residenti un pieno unico di emozioni. Un viaggio nella storia e soprattutto nella bellezza del nostro territorio. La Sagrantina è un’idea vincente, un progetto fortemente attrattivo per la nostra piccola e meravigliosa terra che è un museo a cielo aperto”.

“L’evento è ormai uno degli appuntanti di enoturismo più importanti della regione, molto richiesto grazie alla sua originale proposta” sottolinea a nome degli organizzatori dell’Associazione Share Mario Gammarota, per poi aggiungere: “Oltre alla collaborazione con Slow Food Condotta Valle Umbra e Slow Food Alta Umbria (al centro ci sarà la sicurezza alimentare con utilizzo prodotti agro-alimentari e artigianali locali e presidi Slow food sia per le degustazioni che per il pacco di partecipazione), l’evento è pensato in collaborazione con Felcos Umbria su diversi temi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: ambientali, della salute, dell’accessibilità, delle pari opportunità e dei diritti delle donne.

Ci saranno così approfondimenti sul cambiamento climatico e le conseguenze sui territori e sui prodotti dell’enogastronomia locale. Attenzione, inoltre, all’inclusione sociale con il coinvolgimento attivo dei ragazzi e delle ragazze con disturbi mentali dell’Orto Didattico Accessibile in collaborazione dell’Associazione “Liberi di Essere” che gestiranno una “tappa” direttamente con i loro prodotti.

Infine, in collaborazione con Coop Centro Italia, si darà poi spazio alle campagne sulla sostenibilità e sulla tutela dell’ambiente”.

Tra i partner quindi anche la Sezione Soci Coop di Foligno, con la consigliera di amministrazione Viviana Guglielmi che dichiara: “Il nostro impegno è sempre attivo nell’implementare e rafforzare i contatti con le associazioni del territorio che condividono con Coop Centro Italia l’interesse e l’impegno per la tutela dell’ambiente e la valorizzazione del territorio, anche attraverso lo sviluppo sostenibile. E’ per questi motivi che abbiamo scelto di avviare la collaborazione con ‘La Sagrantina’ che, con una passeggiata di 10 Km a zero impatto ambientale, promuove la conoscenza del territorio e dei prodotti tipici ma con uno sguardo anche alla coesione sociale, includendo tra i partner tecnici, l’Associazione ‘Liberi di essere’ attiva nell’inclusione sociale di ragazzi con disabilità psichiche e mentali e con la quale la Sezione Soci Coop di Foligno sta collaborando da alcuni anni con donazioni e organizzazione di eventi volti a implementare le strutture e le attività dell’Orto didattico, sede delle attività dell’Associazione.

Come Sezione Soci Coop Foligno contribuiremo all’evento offrendo a tutti i circa 600 partecipanti già iscritti, diversi prodotti e gadget a marchio Coop. Per sottolineare l’attenzione all’ambiente abbiamo scelto di donare 2.500 bottiglie (realizzate con il 30% di plastica riciclata) di acqua naturale a marchio Coop proveniente da sorgenti dell’Umbria per contenere concretamente l’emissione di Co2 derivata dal trasporto. Spero che la collaborazione con la Sagrantina volta a sottolineare e diffondere i nostri valori cooperativi che da sempre animano noi soci possa continuare anche in futuro”.

“Subito dall’inizio, a partire dalla prima edizione dello scorso anno, ci siamo legati alla manifestazione – spiega anche Francesco Pieri, referente Decathlon Club Umbria – perché questa si lega alla nostra filosofia aziendale, quella di avvicinare più persone possibili allo sport per far capire i suoi benefici. Ormai come azienda ci siamo consolidati sul territorio collaborando soprattutto con le associazioni sportive ma anche in questo caso, con una camminata inclusiva all’aria aperta legata al turismo slow, ci piace l’idea di coinvolgere sportivi ma anche quelli meno sportivi, grandi e piccoli, in un evento che accumuna tutti”.

“La Sagrantina” è promossa dall’Associazione Culturale Share con il patrocinio di Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Bevagna, Strada del Sagrantino, Consorzio Tutela Vini Montefalco e main partner come Coop Centro Italia, Decathlon Italia, Fria.it, FELCOS Umbria, Slow Food Condotta Valle Umbra, Slow Food Alta Umbria, GUS bottega alimentare, Botanico Foligno, Il Pranzo è Servito, Arnaldo Caprai Viticoltore in Montefalco, Milziade Antano Fattoria Colleallodole, Cantine Briziarelli, Il Frantoio di Bevagna, Pasta La Romagna, Fertitecnica Colfiorito, La Bottega del Forno, Viniamo Enolab Foligno, Enoteca Taddei, Nanticchia, Le Barbatelle Wine Bar, PGS SAS – Project Global Service, Narcisi Auto, Farmacia Trampetti, Mercato Delle Gaite Bevagna, La Cucina di Nonna Iside, Pro Loco IAT Bevagna, Vittoria Assicura – Assidomus, Cristiana Mariani gioielli, Portici Pizzeria, Associazione Liberi di essere, RGU Radio Gente Umbra, Gente della Notte – Radio Gente Umbra.