A Perugia successo di pubblico per la mostra della “Collezione Panza”

686
 

A due settimane dalla data di inaugurazione, La percezione del futuro. La collezione Panza a Perugia, mostra di arte contemporanea realizzata con materiali rari ed inediti provenienti dalla Collezione Panza di Biumo, ha registrato una quota di quasi 1200 visitatori.

L’evento artistico, inaugurato il 19 giugno e presentato nelle sedi espositive della Galleria Nazionale dell’Umbria e del Museo civico di Palazzo della Penna, raccoglie una selezione di lavori eccellenti di artisti europei ed americani del secondo Novecento (Arends, Flavin, Fredhental, Kosuth, Long, Spalletti e altri), le cui opere sono oggi ammirate nei più prestigiosi siti espositivi del mondo.

La collezione Panza è nota in Italia e all’estero anche grazie alla donazione che il conte Giuseppe Panza di Biumo fece al FAI della Villa Menafoglio Litta Panza, sede della raccolta, e al Guggenheim, resa così fruibile al pubblico.

Parte del successo dell’eccezionale evento perugino è da ascriversi, oltre che allo straordinario valore delle opere, anche alle iniziative collaterali (matinée di musica in museo, conferenze, visite guidate in diverse lingue, degustazioni, etc.) messe in atto per avvicinare il pubblico alle tematiche affascinanti e complesse dell’arte contemporanea.

Nelle prossime settimane inoltre, verranno effettuate due aperture straordinarie notturne nelle giornate di sabato 11 e sabato 18 luglio, fino alle 24.00 (chiusura biglietteria ore 23.00) in entrambe le sedi di mostra.

Si aprono così, in concomitanza con Umbria Jazz, due week end all’insegna della cultura, in cui le due principali iniziative espositive della città (la mostra Vertigine umbra allestita dalla CARIARTE a Palazzo Baldeschi al Corso e la mostra La Percezione del futuro. La collezione Panza a Perugia presso la Galleria Nazionale dell’Umbria e il Museo civico di Palazzo della Penna) saranno godibili anche di notte.