Terremoto, a Spoleto gli sfollati trasferiti nel palazzetto

571

Gli sfollati delle frazioni spoletine di Azzano, San Giacomo e Palazzaccio questa sera potranno trovare alloggio al Palatenda di Spoleto. Il sindaco, Fabrizio Cardarelli, subito dopo la scossa di 4.1 di magnitudo che si è registrata alle 4:36 tra Spoleto e Campello sul Clitunno, ha predisposto l’allestimento della struttura “per ospitare gli abitanti di queste tre frazioni, dove il sisma ha creato dei danni ingenti alle abitazioni”, spiega lo stesso Cardarelli. Al momento un numero preciso di sfollati ancora non c’è, “ma fortunatamente le frazioni colpite non registrano molti abitanti”, sottolinea il sindaco, secondo il quale “i danni creati dai terremoti di agosto e ottobre qui a Spoleto sono stati completamente sottovalutati: e pensare che abbiamo già circa 400 persone sfollate”.