Terni: scoperta una casa di riposo abusiva

816
Violenta lite a Terni, un ferito grave
 

Una casa di riposo ritenuta abusiva è stata scoperta dalla polizia in un’abitazione privata alla periferia di Terni. Secondo gli accertamenti era gestita da una ternana sessantenne denunciata a piede libero per la mancanza delle autorizzazioni, mentre la struttura è stata chiusa con un’ordinanza del sindaco. Dall’indagine condotta dalla squadra mobile è emerso che la ‘casa di riposo’ non era indicata da insegne, né da cartelli pubblicitari ma veniva conosciuta con il passaparola. Alla donna, risultata con precedenti per violenza privata e minaccia in concorso, i parenti degli ospiti – secondo gli investigatori – pagavano da 800 a mille euro al mese, in contanti e senza fattura. L’inchiesta è partita quando uno degli anziani non autosufficienti è dovuto ricorrere alle cure dei medici. E’ quindi emerso che la struttura era in un’abitazione privata, ritenuta non adeguata e priva di qualsiasi autorizzazione, all’interno della quale sono stati trovati due anziani non autosufficienti. (fonte: Ansa.it)