Panicale, pronto il nuovo Piano parcheggi

588

Comune al lavoro anche sul Progetto di sicurezza stradale per i tratti urbani più transitati

   

(Cittadino e Provincia) – Panicale, 19 luglio ‘22 – Con gli ultimi lavori di bitumatura e quelli per la segnaletica orizzontale e verticale sarà presto completato a Panicale il progetto di riqualificazione delle aree pubbliche da adibire a parcheggi.

A breve entrerà in vigore il nuovo piano parcheggi, che sarà definitivamente operativo con il completamento della realizzazione degli ulteriori stalli ad utilizzo gratuito lungo Via della Repubblica.

Lo rende noto l’Amministrazione comunale. Niente più soste con dischi orari dunque, ma due sole modalità di parcheggio. Ovvero liberi, con ottimizzazioni delle aree adiacenti il centro storico e ulteriori 36 stalli, e 39 posteggi con parcometro lungo via Regina Margherita, con sistema di pagamento anche tramite smartphone, dalle 8 alle 20, il cui costo sarà di un euro l’ora e fino al 31 ottobre.

Intanto, con il progetto pilota presentato nell’avviso PNRR riservato ai patti territoriali, l’Amministrazione, in un quadro scritto all’interno dell’Unione dei Comuni del Trasimeno, ha ridisegnato l’area del Parco Regina Margherita che prevede anche una nuova area sosta gratuita.

“Con questa nuova impostazione – precisa l’assessore Stefano Coppetti – grazie alla quale avremo già un primo significativo aumento dei posteggi pubblici disponibili, renderemo più chiare e immediate le possibilità di sosta, così da essere più funzionali all’accesso nel centro storico e ai servizi, con la disponibilità di sosta lunga e gratuita e, nella viabilità più prossima alle mura storiche, con le soste di breve durata”.

“Nel frattempo – precisa l’assessore – l’Amministrazione sta per varare anche il progetto di sicurezza stradale rivolto ad alcune strade urbane che da tempo sono oggetto di segnalazioni e sottoscrizioni da parte dei cittadini. Sono le strade dove si è registrato anche il maggior numero di sinistri (Mirabella, Olmini, Colgiordano e alcuni tratti di Tavernelle), in cui l’eccesso di velocità, sempre più frequente, richiede risposte urgenti, rese ancora più difficili dalla natura stessa delle strade interne, dove è più difficile intervenire per prevenire e contrastare le condotte illecite e pericolose”.

“Con il nuovo sistema ‘speed check’ – aggiunge – saranno allestite postazioni fisse presegnalate, attive a rotazione e solo con la presenza di pattuglie ben visibili, e attive solo nelle fasce orarie non lavorative. Tale sistema è pensato per trasmettere all’automobilista, con chiarezza, conoscenza e visibilità, l’immediata percezione del controllo in modo da indurlo a rispettare le norme di sicurezza stradale”.

“Il sistema – conclude Coppetti – sarà così chiaro e visibile che solo chi non vorrà attenersi alle doverose regole di tutela della sicurezza stradale, sarà chiamato a rispondere delle sanzioni conseguenti”.