L’ANSA e il terremoto: sempre in prima linea

429
Assisi e Napoli unite nel nome dei Santi protettori

“Un anno dopo quella terribile notte l’Ansa ricorda le vittime e si stringe al dolore dei loro familiari. In questi mesi abbiamo raddoppiato i nostri sforzi per continuare ad informare giorno dopo giorno gli abitanti di questa zona martoriata dell’Italia e tutti i nostri lettori sul :difficile cammino per la ricostruzione e la ripresa della vita. Siamo tornati ad un anno di distanza nelle stesse ore e negli stessi luoghi per documentare con il lavoro dei nostri giornalisti le storie, i volti, le immagini degli edifici che a distanza di 12 mesi testimoniano quanto ancora si debba fare e quanti ritardi impediscano una vera ripartenza. Pubblichiamo tutta questa documentazione in Sisma e Ricostruzione, il portale che abbiamo realizzato grazie al lavoro delle nostre redazioni di Perugia, Ancona, Pescara e Roma per non lasciare mai senza informazione chi ancora è in attesa di tornare, di vedere la propria casa ricostruita o di riuscire a riprendere la propria attività. In questo percorso, nei prossimi mesi sarà sempre più centrale il ruolo delle Regioni e delle amministrazioni locali: lo seguiremo puntualmente, senza fare sconti a nessuno. L’Ansa c’è e ci sarà con i suoi cronisti sempre in prima linea”.

Il Direttore, Luigi Contu

Fonte: Ansa.it