Itts Volta di Perugia in Vaticano per l’incontro della Rete delle scuole di pace con il Papa

178

Una rappresentanza dell’istituto tra i 750 tra studenti e docenti umbri presenti. L’evento ha dato il via alla Settimana Civica che si chiuderà giovedì 25 aprile

   

C’era anche una rappresentanza dell’Istituto tecnico tecnologico statale ‘Alessandro Volta’ di Perugia tra i 750 studenti e docenti umbri che venerdì 19 aprile sono stati a Città del Vaticano per l’incontro di Papa Francesco con la Rete nazionale delle scuole di pace.

‘Trasformiamo il futuro. Per la Pace. Con la Cura’ il titolo dell’incontro che si è svolto nell’Aula Paolo VI e ha visto la partecipazione di 6000 studenti, insegnanti e dirigenti scolastici di 135 scuole provenienti da 94 città di 18 regioni. L’iniziativa, in collaborazione con Padre Enzo Fortunato, coordinatore della Giornata mondiale dei bambini, è stata organizzata da Rete nazionale delle scuole per la pace, Fondazione PerugiAssisi per la cultura della pace, Coordinamento nazionale degli Enti locali per la pace e i diritti umani, Rete delle Università italiane per la pace (RUniPace), Centro Diritti umani ‘Antonio Papisca’ e Cattedra Unesco ‘Diritti umani, democrazia e pace’ dell’Università di Padova.

Tra i presenti all’incontro c’erano Stefania Proietti, sindaca di Assisi e presidente della Provincia di Perugia, Fabiana Cruciani, dirigente scolastica dell’Itts Volta e coordinatrice della Rete nazionale delle scuole di pace, e Flavio Lotti, presidente della Fondazione PerugiAssisi per la Cultura della pace. Anche alcuni studenti dell’Itts Volta hanno portato la loro testimonianza.

L’incontro con Papa Francesco ha segnato l’inizio della quarta edizione della ‘Settimana Civica’ che si concluderà il 25 aprile, iniziativa dedicata alla valorizzazione e promozione dell’educazione civica delle giovani generazioni voluta dal Parlamento. “Al centro dell’incontro con Papa Francesco – hanno spiegato dalla Rete delle scuole di pace – c’è stata la volontà di formare una nuova generazione di costruttori e costruttrici di pace e di trovare le strade per ‘trasformare il futuro’ che oggi è minacciato da tante guerre, ingiustizie e disuguaglianze ingiustificabili e insopportabili”.

Sono state 15 le scuole umbre partecipanti all’evento: oltre al Volta di Perugia, la Direzione didattica ‘A. Moro’ di Terni, l’Iis ‘M. Polo – R. Bonghi’ di Assisi, l’Istituto comprensivo ‘G. Fanciulli’ di Arrone, l’Istituto comprensivo di Acquasparta, l’Istituto comprensivo Foligno 4, l’Istituto comprensivo Gualdo Tadino, l’Istituto comprensivo Narni Centro, l’Istituto comprensivo Narni Scalo, l’Istituto comprensivo Spoleto 1 ‘Della Genga – Alighieri’, l’Istituto comprensivo Umbertide Montone Pietralunga, l’Istituto omnicomprensivo ‘D. Alighieri’ Nocera Umbra, l’Istituto omnicomprensivo ‘Salvatorelli – Moneta’ di Marsciano, il Liceo scientifico ‘R. Donatelli’ di Terni e il Secondo circolo didattico ‘A. Moro’ di Gubbio.

L’incontro è stato aperto dall’Orchestra della pace ‘Aldo Capitini’ dell’Istituto comprensivo Umbertide Montone Pietralunga e dal Coro ‘Cor Gentile’ dell’Istituto Comprensivo Foligno 4.