Inaugurata l’area verde Giacomo Santucci

408
   

 IN STRADA PIAN DELLA GENNA FESTA GRANDE CON I BAMBINI DELLE SCUOLE DEL QUARTIERE

Si è svolta sabato 17 giugno in strada Pian della Genna  l’inaugurazione dell’area verde intitolata alla memoria di Giacomo Santucci.

All’inaugurazione hanno partecipato il Sindaco Andrea Romizi, l’assessore all’ambiente Otello Numerini, il vice sindaco Gianluca Tuteri, l’assessore Gabriele Giottoli, i consiglieri Lorenzo Mattioni e Michele Cesaro, il Dirigente scolastico Giovanni Jacopo Tofanetti, le maestre e gli alunni della Scuola dell’Infanzia Giacomo Santucci, Enzo e Maria Santucci -figlio e nipote di Giacomo- i membri del Comitato Largo Madonna Alta ed i rappresentanti dell’Associazione Genitori Scuola Giacomo Santucci. Presenti i rappresentanti della Sezione Soci Coop Centro Italia Perugia 1 che, oltre ad aver contribuito alla raccolta fondi, hanno offerto la merenda a tutti i bambini presenti.

LE DICHIARAZIONI

“Si tratta di un esempio virtuoso – ha dichiarato l’assessore Otello Numerini – di proficua collaborazione tra cittadini, associazioni ed istituzioni per la cura di spazi pubblici comuni. Un’esperienza positiva che apprezziamo molto”.

Partendo dal tema del progetto “un quartiere tutto nostro”, Numerini ha spiegato che ciò significa quanto segue: ciò che è pubblico è qualcosa che appartiene ad ognuno di noi, ed ognuno di noi ha il compito di custodirlo.

Questo è un principio che si sta sedimentando nella nostra città a conferma dell’amore che i cittadini nutrono per Perugia.

Enzo Santucci, figlio di Giacomo, ha parlato di un’iniziativa che esprime bene lo spirito educativo cui Giacomo Santucci ha dedicato la sua vita introducendo una funzione nuova della scuola, ossia di formare cittadini ed abituarli ad affrontare insieme le difficoltà della vita. Bello che dalle scuole sia partito l’impulso per avviare questa iniziativa.

Il sindaco Andrea Romizi ha sostenuto che “qui oggi c’è la nostra storia; una storia che con Santucci diventa identitaria perché lui ha saputo incarnare quei valori che dobbiamo sentire ancora nostri”. Non è un caso, dunque, se intere generazioni ricordano la figura del maestro ed insegnante con affetto e gratitudine, confermando il suo essere una grande persona.

“Siamo felici che quella storia abbia oggi un’ulteriore valorizzazione, ma siamo contenti anche del fatto che qui una storia si rinnova grazie all’impegno del comitato, delle scuole e dei genitori con un intervento di progettazione prima e di successiva riqualificazione del parco. E’ il segno del fatto che ci sono buoni cittadini e che buoni cittadini del domani si stanno formando nelle nostre scuole”.

Di quanto è accaduto nel parco Santucci – ha spiegato il sindaco – si può dare una lettura negativa perché qualcuno parlerà di un Comune sconfitto e sostituito dai cittadini, ma a me piace pensare alla lettura positiva che parla di un protagonismo dei cittadini che si affiancano alle istituzioni e collaborano con loro. Perchè il vero successo è costruire rapporti.

Romizi ha rimarcato, nel merito, che in questo quartiere (come in altri) è stato proposto un patto che è andato a beneficio di tutti: il Comune si è occupato dell’edilizia scolastica, mentre comitato, genitori ed associazioni hanno contribuito al miglioramento degli spazi esterni. Nello specifico per il plesso posto di fronte all’area verde sono già stati effettuati interventi interni per oltre 400mila euro, mentre a breve toccherà a quelli esterni.

Una progettualità che si  inserisce nel solco del cosiddetto “piano-scuole” che ha portato l’Amministrazione a riqualificare 40 plessi su 100 con risorse impiegate di circa 70 milioni.

IL PROGETTO

Nato da un’idea dei bambini della Scuola Statale dell’Infanzia Giacomo Santucci, con il sostegno del Comune di Perugia, progetto di plesso di Ed. Civica 2021-23 “Un Quartiere tutto nostro”, è stato realizzato in collaborazione con il Comitato Largo Madonna Alta.

L’obiettivo è stato di riqualificare l’area verde antistante la Scuola per permettere a bambini e famiglie di intrattenersi anche dopo l’orario scolastico in un ambiente piacevole, sicuro e divertente. Ovviamente l’area verde comunale è fruibile da tutti i cittadini del quartiere che potranno così godere di un nuovo parco per incontrarsi e socializzare.

Sulla base del Goal 11 dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, che mira all’accrescimento della “capacità di pianificare e gestire in tutti i paesi un insediamento umano che sia partecipativo, integrato e sostenibile”, gli insegnanti della Scuola dell’Infanzia G. Santucci hanno dato la possibilità agli alunni (3-6 anni) di sperimentare alcune competenze di cittadinanza attiva progettando la valorizzazione di un’area verde a loro conosciuta. Dal 2022 è stata quindi avviata una raccolta fondi – organizzata e promossa dal Comitato Largo Madonna Alta- volta alla realizzazione del progetto che proprio nella giornata di sabato 17 giugno si è concretizzato con l’inaugurazione dell’area verde.

La raccolta fondi ha registrato il sostegno dei genitori dei bambini della scuola ma anche dei cittadini e delle attività commerciali del quartiere.

L’INTERVENTO

Il progetto è partito a giugno 2022 quando i bambini hanno iniziato a pianificare la “nuova” area verde seguendo i propri desideri e aspettative.

Sono state quindi realizzate le planimetrie ed il plastico dell’area verde inserendo sia elementi messi a disposizione dal Comune di Perugia (es. panchine), sia altri acquistati poi grazie alla raccolta fondi come tavolo pic-nic, piante per delimitazione dell’area, fioriere, giochi di equilibrio, cartelli per la suddivisione del parco in “aree di utilizzo”, casette per gli uccelli, tavoli gioco, ecc.

Nel febbraio 2023 sono partiti i lavori consistiti in:

– rifacimento del cordolo in cemento con relativo accesso facilitato;

– sostituzione panchine arrugginite con 4 panchine nuove;

– installazione di due tavoli da pic nic realizzati in plastica riciclata al 100%, certificati dall’istituto IPPR;

– acquisto e piantumazione siepe per delimitazione del parco;

– potatura alberi e rami pericolanti;

– messa in sicurezza della zona del parco scoscesa vicina alle scale;

– spostamento del cestino vicino all’area pic nic;

– rimozione tronchi caduti a terra;

– restauro bacheca dove si potranno trovare le “regole di buon uso del parco”

-un percorso di equilibrio in legno;

-casette per gli uccelli decorate dai bambini della scuola;

– tavolo basso per cucina/pasticciamenti;

– fioriere e fiori “amici delle api” di cui si prenderanno cura i bambini della scuola Santucci durante l’anno scolastico.

GIACOMO SANTUCCI

Giacomo Santucci è stato educatore e politico, scrittore e fotografo, iscritto nel 2001 all’albo d’oro della città. Si deve a lui la creazione di un esteso sistema di scuole statali dell’Infanzia ad indirizzo montessoriano partendo proprio dal quartiere di Madonna Alta, in collaborazione con Maria Antonietta Paolini, allieva di Montessori. Anticipando le linee educative nazionali, i bambini da tre a sei anni, sin da allora, entrarono in una dimensione non più semplicemente custodialistica, ma godettero di un percorso educativo vero e proprio volto all’autonomia e autoeducazione.