Furto in casa, indaga la Polizia

509
Avevano 50 chilogrammi di marijuana, condannati

Indagini della polizia di Perugia su un furto subito in casa da due anziani ai quali sono stati sottratti un portamonete e alcuni monili d’oro che erano in camera dopo che nell’abitazione era entrata con una scusa una sedicente appartenente alla Croce rossa. Una volta accortisi di quanto successo, gli anziani hanno notato da una finestra un’auto blu allontanarsi. Hanno quindi ipotizzato che un complice della donna, mentre questa li distraeva, fosse entrato dal portoncino lasciato aperto compiendo il furto. La polizia ricorda che proteggersi “non è impossibile”, ma è sufficiente prestare attenzione. Non aprendo la porta di casa a sconosciuti, anche laddove si presentino in abiti da lavoro o divise, verificare sempre da chi siano stati mandati. Se si presenta qualcuno che si spaccia per un appartenente alle forze di polizia dicendo che è appena stato commesso un furto e mostrando oggetti personali, l’invito è di non lasciarli entrare e contattare il numero di emergenza.

Fonte: Ansa.it