Ente bilaterale: 210 mila euro spesi per il sisma

996
Ancora demolizioni nelle frazioni di Norcia
   

In arrivo 100 mila euro per i lavoratori umbri costretti alla cassa integrazione in seguito al terremoto. E’ quanto prevede il nuovo Fondo sisma istituito dall’Ente bilaterale del turismo dell’Umbria, costituito dalle organizzazioni sindacali regionali dei datori di lavoro aderenti a Confcommercio e dei lavoratori del turismo considerate maggiormente rappresentativi. Lo stesso Organismo ha deciso di impegnare altro 80 mila euro in iniziative e campagne di promo-commercializzazione per il rilancio turistico dell’Umbria, in favore di imprese, dipendenti e tutta l’economia. “Il comparto turistico si sta muovendo faticosamente. I piccoli segnali di interesse verso la nostra destinazione non sono però sufficienti per guardare senza preoccupazioni al futuro. Da questo scaturisce il nostro intervento, che ha l’obiettivo di portare nuovi arrivi in Umbria e di ridare linfa, slancio e ottimismo al settore turistico ricettivo della regione” ha detto Andrea Barberi, presidente dell’Ente bilaterale.

Fonte: Ansa.it