Doppio podio per l’Umbria alle Olimpiadi di ‘Problem Solving’

261

Doppio podio per l’Umbria alle Olimpiadi di ‘Problem Solving’, grazie all’Istituto Comprensivo Perugia 4

A Cesena, il 13 aprile scorso, l’Istituto Comprensivo Perugia 4, si è fatto onore conquistando il primo posto nella gara a squadre della scuola primaria ed il terzo posto nella gara a squadre della scuola secondaria di 1° grado. Il successo è stato conseguito all’interno della competizione nazionale delle Olimpiadi di Problem Solving, gare classiche, indetta dal MIUR per la scuola dell’obbligo, dopo l’accesso alla finalissima guadagnato nella fase regionale, sfidando altre scuole umbre.

Il merito del successo per il primo posto va ai componenti della squadra dei “RADICE QUADRATA”, cioè Tommaso Balducci, Alessandro Casodi, Lorenzo Marani, Matilde Nizzi, che sono alunni del plesso “L. RADICE”, vincitori con un distacco di circa 7000 punti dalla seconda classificata.

Per il terzo posto il merito va alla squadra dei “PARALLELOGRAFI”, cioè Andrea Buchicchio, Anna Chianella, Francesco Conti, Elisa Melinelli, alunni del plesso “CARDUCCI – PURGOTTI”, vicinissimi al traguardo con il SECONDO PUNTEGGIO NAZIONALE e a soli 700 punti dai primi classificati.

Ma ai due successi conseguiti si unisce  l’ulteriore merito, con il TERZO PUNTEGGIO nazionale, di Anna Chianella della CARDUCCI-PURGOTTI nelle gare individuali della secondaria di I grado, che nella fase selettiva a carattere regionale è risultata PRIMA IN ITALIA (su 363 partecipanti).

I ragazzi sono stati accompagnati alla finalissima nazionale dalla referente del progetto, professoressa Nicoletta Angeli e dalla maestra Romina Grancini, curatrici della preparazione degli alunni del proprio grado insieme alle docenti Anna Brundu, Elisabetta Fruttini, Amalia Gaudiello e Chiara Paoletti.

L’Istituto Comprensivo Perugia 4, costituitosi tre anni or sono, ha aderito al progetto con convinzione: le Olimpiadi di Problem Solving (OPS), coniugano il problem solving ai principi dell’informatica e del pensiero computazionale, con esercizi algoritmici e di approccio alla programmazione, richiedendo anche il ragionamento logico-verbale su testi in italiano e l’interpretazione logico-matematica di testi in lingua inglese.

Le basi dell’educazione alle nuove tecnologie apprese nel percorso curricolare dalle classi dell’Istituto vengono rafforzate dalle attività legate alle OPS per l’acquisizione delle competenze di cittadinanza digitale, che maturano sia attraverso lo studio dell’impiego degli strumenti tecnologici che delle nuove modalità di comunicazione e di elaborazione del pensiero.

Grazie all’opportunità offerta dal progetto OPS, l’Istituto va costruendo, di anno in anno, un percorso formativo che inizia a metà novembre con la Fase di Istituto, attraversa la Fase Regionale a marzo e termina ad aprile con la Fase Nazionale e coinvolge una rappresentanza dai cinque agli otto alunni per ogni classe della secondaria di I grado “Carducci-Purgotti” e le classi quinte delle scuole primarie “G. Cena” e “L. Radice”.

La sfida, fino ad ora, è stata supportata sempre da riscontri positivi: oltre ai risultati della edizione corrente, già nel 2014-2015 la secondaria di I grado “Carducci – Purgotti” ha conseguito il quarto posto nazionale, sia nella categoria a squadre che in quella del gioco individuale. Nell’anno scolastico successivo, 2015-2016,  sia la primaria che la secondaria di I grado hanno partecipato alla finalissima nazionale con la squadra dei “SOLL” della primaria “Lombardo Radice”, giunta ad un riguardevole settimo posto, insieme all’alunno della “Carducci – Purgotti” Pietro Bolletta, collocatosi in ottava posizione nazionale. Nello scorso anno 2017-2018 l’Istituto ha conquistato il podio con il secondo posto nazionale per la scuola primaria grazie alla squadra degli “Invincibili” della primaria “G. Cena” ed il quarto posto nazionale nella gara individuale della secondaria di I grado con Anna Chianella del plesso “Carducci-Purgotti”.