Continua dad primarie e secondarie provincia Perugia

54
Fondi della Regione per l'acquisto dei libri di scuola
 

Proseguirà fino al 21 marzo la didattica “esclusivamente” a distanza per tutte le scuole primarie e secondarie, statali e paritarie, della provincia di Perugia. Lo prevede la nuova ordinanza della Regione.

In base al provvedimento firmato dalla presidente Donatella Tesei sono sospese tutte le attività laboratoriali nelle scuole secondarie di secondo grado e nei corsi IeFP. Resta comunque salva la possibilità di svolgere attività in presenza per “mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali”. Per lo stesso sono sospesi sempre in provincia di Perugia tutti i servizi socio educativi della scuola dell’infanzia, mentre i corsi di formazione pubblici o privati approvati o autorizzati dalla Regione e da Arpal devono essere svolti in modalità a distanza. In provincia di Terni – stabilisce ancora l’ordinanza -, le attività didattiche delle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, sono svolte in presenza al 50% della popolazione studentesca. Su tutto il territorio regionale è comunque consentita l’attività in presenza nelle scuole secondarie di secondo grado per gli studenti delle classi quinte impegnati nelle prove Invalsi.