Casa: undici alloggi al Trasimeno interessati dal recupero della Regione Umbria

761
 

Sono 11 gli appartamenti nella zona del lago Trasimeno, tra Castiglione del Lago, Città della Pieve e Magione, a essere interessati dall’azione di recupero della Regione Umbria, per un investimento di 239.500 euro, che ha lo scopo di mettere a disposizione dei Comuni gli alloggi, oggi sfitti e inagibili, da locare a canone sociale. Intervento che rientra nel più ampio impegno di manutenzione straordinaria della giunta regionale che sta interessando 156 appartamenti in tutta l’Umbria per un investimento di 3 milioni e 400mila euro. “In particolare – ha specificato Stefano Vinti, assessore regionale alle politiche abitative –, sono tre gli appartamenti a Castiglione del Lago in via Liguria, in via Petrarca e in viale Milano, per un totale di 70.500 euro, sette a Città della Pieve in via delle barricate, via Chiaranti, via Po di Mezzo, per un totale di 136.500 euro, e uno a Magione, in via La Malfa per 32.500 euro. I lavori di manutenzione saranno terminati entro l’estate del 2015 e gli appartamenti potranno essere assegnati alle famiglie che sono nelle liste di attesa dei singoli comuni”.

“Alla crisi abitativa che assume ormai una connotazione strutturale – ha aggiunto Vinti – la giunta regionale ha risposto in questi anni, nonostante l’azzeramento del trasferimento delle risorse da parte del governo centrale, principalmente su due versanti. Il primo è la manutenzione del patrimonio pubblico abitativo, il secondo è l’aumento dell’offerta di alloggi a canone concordato e a canone sociale. Due interventi che hanno cercato di rendere esigibile il diritto alla casa per migliaia di famiglie piegate dalla crisi economica e per le fasce sociali più in difficoltà”.