Assisi contro il caro bollette

425

Interventi di risparmio energetico: pubblica illuminazione e scuole

 

 

Il Comune di Assisi si sta adoperando per il risparmio energetico, con soluzioni individuate nell’ambito del piano di riduzione dei consumi e delle emissioni varato con il Patto dei Sindaci, e con scelte adottate con carattere di urgenza a causa della congiunturale crisi energetica. Nello specifico, per quanto riguarda la pubblica illuminazione si andranno ad eseguire, sugli oltre 8500 punti luce pubblici dislocati in tutto il territorio comunale, interventi di efficientamento per la riduzione dei consumi (con sostituzione degli elementi illuminanti con lampade a led): si tratta di un’operazione che richiede tempi congrui ai quali si può arrivare grazie a procedimenti tecnici-amministrativi intrapresi da due anni.

Il caro bollette, tuttavia, che attanaglia anche la pubblica amministrazione come le famiglie e le imprese, ha portato nell’ultimo anno a un aumento decuplicato dei prezzi, rendendo insostenibili i costi energetici del Comune di Assisi come di tutti i Comuni italiani. Per questo motivo, oltre all’efficientamento energetico dei punti luce e di tutti gli impianti, che avrà pieno compimento a partire dell’anno prossimo, il Comune di Assisi ha avviato una serie di azioni sperimentali per il risparmio energetico immediato. Tra queste, il parziale spegnimento notturno della pubblica illuminazione per alcune ore della notte, provvedimento che è appunto sperimentale perché si sta cercando di modularlo in base alle esigenze della comunità. Si tratta di una soluzione temporanea, infatti quando il passaggio di tutti i punti luce pubblici al led sarà completo, l’efficienza energetica compenserà l’attuale risparmio conseguito con lo spegnimento.

Gli orari di spegnimento sono in corso di sperimentazione in quanto si sta cercando di capire i tempi più idonei e per questo sono gradite le segnalazioni da parte della cittadinanza che possono essere inviate a sportello.energia@comune.assisi.pg.it

Si specifica che, nel caso si dovessero vedere luci accese in orari diurni e lavorativi, in particolare nel centro storico, sono dovute al fatto che i tecnici stanno eseguendo riparazioni di guasti o manutenzioni. È il caso di oggi nel centro storico di Assisi dove i tecnici Enel Sole stanno ripristinando alcuni quadri dopo l’allerta meteo.

Per quanto riguarda le scuole, come tutti gli edifici pubblici, per gli obblighi imposti dalla normativa nazionale per il caro energia, gli ambienti devono essere mantenuti a 19 gradi (fino allo scorso anno la temperatura degli ambienti scolastici era di 20 gradi); gli uffici comunali preposti (in questo caso gli uffici scuola ed edilizia scolastica) sono sempre a disposizione del personale scolastico per segnalazioni su anomalie, guasti o altri imprevisti al verificarsi dei quali si procede immediatamente al sopralluogo e alla riparazione.

Il piano di efficientamento energetico degli edifici scolastici del comune di Assisi, intrapreso già dal 2017, sta gradualmente riqualificando tutti i sistemi edifici-impianti delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie inferiori della città, con attenzione al risparmio energetico e al comfort degli studenti e del personale.