Spello: studenti a scuola insieme alla Croce Rossa

183
 

Spello: studenti a scuola insieme alla Croce Rossa. L’Istituto Ferraris aderisce al progetto “La Scuola nel Cuore”. Lezioni teoriche e pratiche su manovre salvavita pediatriche insieme al Comitato di Spello

Sono stati circa 120 gli studenti della scuola secondaria dell’Istituto comprensivo G. Ferraris di Spello a partecipare la scorsa settimana al progetto “La Scuola del Cuore” attivato a livello nazionale dal Comitato Nazionale della Croce Rossa Italiana e svolto dal Comitato Cri di Spello. L’iniziativa, volta a diffondere tra cittadini e studenti delle scuole le manovre di “Rianimazione cardio polmonare” (RCP) e le “Manovre salvavita pediatriche” (MSP), ha visto i ragazzi delle classi seconde e terze confrontarsi con un istruttore MSP qualificato e due volontari del Comitato CRI di Spello che li hanno convolti in lezioni teoriche e dimostrazioni pratiche. Nell’ambito del progetto, il Comitato locale organizza in collaborazione con il Centro salute di Spello dell’Asl n. 2 e la Farmacia “Buattini – Sozi” incontri informativi MSP il cui scopo è quello di far conoscere e comprendere le strategie da mettere in atto per trattare l’ostruzione da corpo estraneo. Significativa è stata inoltre l’attività finora svolta: una giornata informativa in piazza della Repubblica, dove sotto la guida di istruttori qualificati di Croce Rossa e volontari CRI di Spello, cittadini e turisti hanno eseguito esercitazioni pratiche, e due corsi Full D Laico a cui hanno partecipato la Polizia municipale di Spello, i componenti del direttivo del Centro Sociale “Costantino Imperatore”, alcune insegnanti della scuola dell’infanzia e cittadini che lavorano in varie aziende del territorio.  L’assessore comunale ai servizi sociali ha evidenziato l’importante

“svolto dal Comitato Cri di Spello e dai suoi volontari che ogni giorno aiutano a supportare, tutelare e assistere sul territorio chi ha bisogno. Il mondo del volontariato ci aiuta anche per l’aspetto della prevenzione grazie ai corsi sulla corretta esecuzione delle manovre salvavita per bambini e adulti”.