“Sorrisi di Stelle”: Calici di Stelle e Vinarelli insieme per festeggiare la magia del 10 agosto

289
 

“Sorrisi di Stelle”: Calici di Stelle e Vinarelli insieme per festeggiare la magia del 10 agosto. 11 comuni coinvolti, 27 ristoranti e 26 cantine per promuovere un intero territorio

Non mancherà neppure quest’anno, segnato dall’emergenza sanitaria, il brindisi più atteso dell’estate che da “Calici di Stelle” si trasforma in “Sorsi di Stelle”. Un nuovo format dettato dalla necessità di diffondere la serata su più territori, a causa delle norme di sicurezza sul Covid-19. Un grande evento che coinvolgerà e unirà 11 Comuni dell’Umbria, in un’unica strada che condurrà alle piazze più belle delle nostre città, alle cantine e ai ristoranti più suggestivi per poi alzare in alto i calici, come da migliore tradizione, il 10 Agosto.

I Comuni aderenti sono: Bettona, Cannara, Collazzone, Deruta, Fratta Todina, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Spello, Todi e Torgiano.

Promossa dalla Strada dei Vini del Cantico, in collaborazione con i Comuni che hanno aderito, con Torgiano Comune capofila, la kermesse è stata presentata questa mattina, presso il Salone d’Onore di Palazzo Donini, dal sindaco di Torgiano, Eridano Liberti, dall’assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Torgiano, Elena Falaschi e dal presidente della Strada dei Vini del Cantico, Avelio Burini.

Alla conferenza stampa hanno preso parte la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, il Prefetto di Perugia, Armando Gradone e, per Vinarelli, il presidente della Pro loco di Torgiano, Fabrizio Burini.

Con l’occasione, è stata, infatti, presentata la 37° edizione de “I Vinarelli”, promossa dalla Pro Loco di Torgiano in collaborazione con il Comune di Torgiano. Il presidente Avelio Burini ha ricordato come

“la collaborazione tra la Strada dei Vini del Cantico, l’Associazione Città del Vino e il Movimento Turismo del vino nazionale e regionale abbia permesso di creare un evento diffuso lungo la Strada dei Vini del Cantico. Abbiamo coinvolto 11 Comuni, per una cena sotto le stelle nei 27 ristoranti che con entusiasmo hanno preparato un menu fisso per adulti e bambini. Per la serata verranno serviti solo i vini delle 26 cantine appartenenti alla Strada dei Vini del Cantico. Abbiamo dato vita a un’operazione quasi colossale, perché, in poco tempo, siamo riusciti a creare il vero spirito di questo evento, che è quello di unire strade, cantine e ristoranti in un percorso di..vino”. Anche l’arte si aggiunge a questo brindisi con i suoi “Vinarelli”, rivelando, con i suoi colori, le sue spennellate diluite nel vino, il cuore di Torgiano”.

“Vorrei ringraziare – ha esordito il sindaco di Torgiano Eridano Liberti – la presidente Tesei e il signor Prefetto di Perugia per la loro presenza che non è solo formale, ma è un segnale chiaro di vicinanza e condivisione. Ho già avuto modo di esprimere la mia gratitudine al Prefetto per le parole spese non tanto nei confronti di noi sindaci, quanto dei territori. La presenza di oggi attesta la sua volontà di far parte delle nostre comunità in modo concreto. E di questo gli siamo riconoscenti. Calici di Stelle si presenta al pubblico con un nuovo formato, un nuovo nome, ma non cambiano il suo senso e significato. Anzi. Quest’anno, Sorsi di Stelle unirà ancora di più i territori, i Comuni, le comunità in un brindisi collegiale rivolto a un futuro migliore. Piazze, cantine e ristoranti pronti ad accogliere, nel rispetto delle regole, senza mai abbassare la guardia, gli appassionati del buon vino e del buon mangiare. Ringrazio quanti hanno reso possibile Sorsi di Stelle, i colleghi sindaci con cui abbiamo dimostrato che si può e si deve lavorare insieme. Non abbiamo voluto rinunciare neppure a un altro evento molto significativo per il nostro territorio: i Vinarelli.  Anche in questo caso, l’organizzazione non era scontata, ma mettendo insieme le migliori energie ci siamo riusciti. Ringrazio la Pro Loco di Torgiano per la collaborazione e fin da ora tutti i partecipanti a Vinarelli che con la loro arte riescono a regalarci meravigliosi quadri della nostra terra”.

“Torgiano e uno dei primi comuni ho conosciuto personalmente – ha detto il Prefetto Gradone  – perché sono venuto, per motivi personale, in un ristorante bellissimo della zona. Il vino non non è  una semplice bevanda perché  al suo interno c’è la storia di un popolo. La crisi ha colpito duramente questo settore ma come diceva il grande De Gasperi rispondendo alla domanda: ce la faremo? “Certissimamente”. Serve per questo fare squadra come state facendo voi nell’organizzazione di questo evento”.

La Presidente Tesei nel suo intervento ha ricordato l’importanza dei comuni che con i loro sindaci danno il massimo per le loro comunità.

“Come per “Sorrisi di Stelle” – prosegue Tesei – il segreto per il futuro sarà fare rete per promuovere insieme territori più ampi.  L’Umbria è tra le quattro regioni più  gettonate per il turismo grazie a come abbiamo gestito l’emergenza covid. Lo slogan: “Terra bella e sicura” rispecchia perfettamente quello che siamo e per questo dobbiamo lavorare mantenendo le regole di sicurezza per non vanificare gli sforzi fatti”.

“Nonostante questo moneto difficile  – ha detto Erika Borghesi consigliere della Provincia di Perugia –  Torgiano ha avuto il grande intuito di unire due manifestazioni come Calici di stelle e Vinarelli ottenendo un ottimo risultato. La Provincia con lil suo ufficio stampa da una mano concreta alla promozione delle manifestazioni che i comuni propongono”.

Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia, ha voluto sottolineare l’importanza di valorizzare questi territori del vino insieme con un’unica manifestazione che coinvolge ristoranti e cantine di gran parte del territorio umbro.

Tornando a “Sorsi di Stelle”, l’assessore Falaschi ha sottolineato

“la volontà, da parte di tutti, di non rinunciare a questo momento caratterizzante dei nostri territori che è anche di promozione turistica e di rilancio delle nostre eccellenze. Un modo per contribuire a rimettere in moto la nostra economia, dopo mesi di chiusura. Anche in questo caso, Comuni, associazioni, Pro Loco e ristoratori hanno fatto squadra per dare vita a un progetto originale e suggestivo, abbattendo i confini e i campanilismi, unendosi in un grande abbraccio. L’Umbria è una sola e i singoli territori concorrono, ciascuna con le proprie specificità, a renderla unica”.

L’assessore ha voluto ringraziare il direttore artistico della Guerra del Sale, Gianluca Foresi che allieterà le serate torgianesi di Sorsi di Stelle con la sua arte e la sua abilità oratoria.

Quanto a Vinarelli, ha ricordato che

“siamo alla 37° edizione e anno dopo anno questa manifestazione riesce sempre a sorprenderci, a regalarci momenti di grande cultura: quello fra arte e vino è ormai un connubio consolidato che si rafforza nel tempo”. Infine, ha concluso il suo intervento dedicando a tutta l’Umbria una strofa scritta da Foresi: “Sgorga nel cielo sublime d’agosto il desiderio di mille bottiglie: ogni gaudente che prende il suo posto, guarda le belle lucenti faville. Notte d’incanto oggi fa capolino nei Comuni, già di stelle e di vino”.

“Vinarelli – ha dichiarato Fabrizio Burini – è una storia lunga 37 anni, è una istituzione a Torgiano che ha saputo farsi apprezzare e conoscere sia a livello nazionale, sia internazionale. Con le sue etichette uniche, disegnate dalle mani sapienti di artisti di varia provenienza, Vinarelli promuove il territorio umbro, l’arte e la cultura, oltre che il buon bere. Sono tanti gli artisti che ci scrivono per partecipare alla serata, segno tangibile dell’appeal che la manifestazione si è conquistata nel tempo. Per questa 37° edizione, abbiamo una nuova etichetta disegnata da Stefano Chiacchiella e un manifesto che è arte nell’arte”.

Il presidente della Pro Loco Fabrizio Burini ha sottolineato anche il successo di

“Torgiano Gourmet e la collaborazione attivata fra Pro Loco e ristoratori, una sinergia finalizzata a rivitalizzare il tessuto economico locale. La nostra Pro Loco, da sempre, è proiettata al servizio della comunità, anche in ambito culturale. I Vinarelli sono il frutto di uno sforzo corale, realizzati per dare continuità a una manifestazione che si è affermata nella nostra regione e oltre i confini umbri”.

Con Vinarelli, si comincia il 6 agosto con una mostra su “Vinarelli 2019” a Palazzo Manganelli, poi dal 7 al 9 agosto, 10 artisti per sera si esibiranno lungo Corso Vittorio Emanuele. Sono stati creati percorsi per i visitatori a norma Covid e tutti coloro che verranno a Torgiano potranno degustare all’interno delle attività enogastronomiche un menu dedicato e la classica bottiglia dell’edizione Vinarelli 2020.

Per info e prenotazioni: http://www.stradadeivinidelcantico.it