Si rafforza il legame di Perugia con Seattle

307

Si rafforza il legame di Perugia con Seattle. Dal 10 al 14 ottobre le celebrazioni per il 25° del gemellaggio fra le due città, presente una delegazione della metropoli americana

Ricorre quest’anno il 25° anniversario del gemellaggio tra la città di Perugia e la città di Seattle (Stato di Washington – Usa). In occasione della ricorrenza, le due città hanno deciso non solo di riconfermare il patto sottoscritto il 5 maggio del 1993, ma di ampliare ulteriormente la collaborazione tra le due importanti realtà in un’ottica di interscambio culturale, confronto e scambio di esperienze; in sostanza di crescita reciproca.

Per celebrare al meglio l’evento, nonché per ricordare i 10 anni dall’installazione a Perugia della scultura “Sister Orca”, dal 10 al 14 ottobre si terranno nel Capoluogo umbro una serie di iniziative alla presenza dei rappresentanti delle due città.

Presso la biblioteca di San Matteo degli Armeni si svolgerà il convegno dal titolo: “#PerugiaSeattle2018: le biblioteche pubbliche e la città, tra partecipazione ed innovazione” con Marcellus Turner, direttore della biblioteca pubblica di Seattle.

Al Barton Park di Pian di Massiano, invece, andrà in scena il convegno dal titolo “Ecosistemi urbani ed innovazioni”, in cui saranno relatori, tra gli altri, Marcellus Turner e Rebecca Lovell, direttore dell’ufficio sviluppo economico della City di Seattle oltre all’assessore allo sviluppo economico e marketing territoriale del Comune di Perugia Michele Fioroni.

Una speciale celebrazione, come accennato, verrà organizzata presso la scultura Sister Orca, con intitolazione dell’area alla città di Seattle. A Palazzo dei Priori, infine, è prevista la cerimonia ufficiale istituzionale per confermare il patto di gemellaggio tra le due città.

Il gemellaggio, sottoscritto nel 1993 dagli allora sindaci Valentini (Perugia) e Rice (Seattle), ha consentito in 25 anni di favorire gli scambi tra i cittadini, nonché l’interscambio culturale anche in virtù della costituzione di un apposito comitato denominato SPSCA (Seattle-Perugia Sister City Association).

A tal proposito sono state molteplici le iniziative, in campo culturale, scolastico, universitario e della promozione turistica che hanno visto coinvolte le due città. Tra le tante si ricorda, nel 2001, la mostra Etruscan Beauty, con gioielli e reperti etruschi provenienti dal museo archeologico di Perugia, l’evento di promozione economico-turistica denominato “Etruscans in Seattle”, l’attivazione di borse di studio per cittadini di Seattle messe a disposizione dall’Università per Stranieri, scambi di best-practice tra gli Atenei, relazioni tra il liceo scientifico Galilei e la SPSCA per progetti futuri con l’high school di Seattle, il progetto De Poi Awards che coinvolge artisti della ceramica, infine il progetto “nativi americani” cui aderiscono molteplici realtà cittadine. Inoltre ormai da anni la cittadina statunitense partecipa con stand di prodotti tipici dello stato di Washington alle manifestazioni “Gemelle in piazza” e Fiera dei Morti.

Ed ancora, quale conferma del gemellaggio in corso, nel 2017 è stata inaugurata presso il Julia Lee’s Park di Seattle “Piazza Perugia”.

Tutte queste attività, ricordano i due attuali sindaci Romizi e Durkan, hanno favorito l’integrazione nelle due città e promosso il dialogo interculturale, lo scambio di esperienze, di conoscenza e di valori, stimolando nel contempo il confronto costruttivo e quindi l’arricchimento reciproco.

Il rinnovo del patto è conferma della volontà delle parti di raddoppiare gli sforzi per trovare nuove opportunità di collaborazione futura.