Servizi straordinari della polizia ad Assisi e Bastia Umbra

300
In libertà vigilata molesta la sua ex fidanzata

Servizi straordinari della polizia ad Assisi e Bastia Umbra. Hanno controllato più di 150 persone alcune delle quali indagate in passato

Servizi straordinari della polizia ad Assisi e Bastia Umbra. Nel corso di servizi tesi a monitorare le zone limitrofe ai luoghi di culto e ai siti sensibili, i poliziotti con la collaborazione delle locali polizie municipali hanno controllato più di 150 persone alcune delle quali indagate in passato

Nel corso di servizi tesi a monitorare le zone limitrofe ai luoghi di culto e ai siti sensibili quali stazioni ferroviarie, aree verdi e centri di aggregazione giovanile sia ad Assisi che a Bastia Umbra, i poliziotti con la collaborazione delle locali polizie municipali hanno controllato più di 150 persone alcune delle quali indagate in passato.ASSISI – Continua l’attività straordinaria di controllo del territorio messa in campo dagli agenti del commissariato di polizia di Assisi grazie anche al supporto del reparto prevenzione crimine.

Nel corso di servizi tesi a monitorare le zone limitrofe ai luoghi di culto e ai siti sensibili quali stazioni ferroviarie, aree verdi e centri di aggregazione giovanile sia ad Assisi che a Bastia Umbra, i poliziotti con la collaborazione delle locali polizie municipali hanno controllato più di 150 persone alcune delle quali indagate in passato.

Un macedone di 43 anni e un albanese di 37 sono stati denunciati perché irregolari sul territorio italiano. Il primo è stato fermato nell’area antistante la Basilica di Santa Maria degli Angeli. Il macedone aveva tra l’altro a suo carico una denuncia per maltrattamenti in famiglia. L’albanese, più volte indagato per vari reati, è stato fermato per un controllo presso la stazione ferroviaria di Bastia Umbra. Oltre alla denuncia, è stato nuovamente espulso dall’Italia.