Residenti e associazioni protagonisti del primo appuntamento di ‘Regeneration in Green’

243
 

Residenti e associazioni protagonisti del primo appuntamento di ‘Regeneration in Green’. Sabato 5 settembre si sono tenuti i primi di una serie di eventi volti alla riqualificazione ambientale delle aree di Fontivegge, Bellocchio e Madonna Alta. Si proseguirà con altre iniziative per tutto il mese

‘Regeneration in Green’ ha animato il quartiere di Fontivegge. L’appuntamento previsto per sabato mattina 5 settembre ha visto presenti ed operativi residenti del quartiere ed associazioni i quali si sono adoperati per ripulire insieme alcune aree adiacenti il centro polifunzionale ‘Ottagono’, in via Martiri del Lager.

Con questo primo evento si è ufficialmente il programma di iniziative che coinvolgeranno per tutto il mese di settembre la già citata area di Fontivegge, quella Bellocchio e di Madonna Alta, promosse nell’ambito del progetto ‘Regeneration Center’ e coordinate dai ‘Portieri di Quartiere’, servizio realizzato dal Comune di Perugia in co-progettazione con il Consorzio Auriga. Numerose sono state le persone che si sono presentate puntuali all’appuntamento, pronte a fare la propria parte. Tra queste Constantino, residente nella zona ormai da diversi anni.

“Ci occupiamo spesso di ripulire le strade ed il parco. Non sempre possiamo aspettare perché i bambini devono poter giocare in sicurezza e per questo ci diamo da fare”.

La mattinata di sabato è stata scandita non solo dall’intervento di pulizia, ma anche da laboratori di riciclo e di cura e manutenzione del verde, rivolti e realizzati insieme ai cittadini presenti, sia grandi che piccini, con la collaborazione della cooperativa Bi Labor e delle Riciclamiche.

“Siamo soddisfatti della risposta che abbiamo avuto in termini di partecipazione e coinvolgimento – hanno sottolineato Roberta e Moreno, due Portieri di Quartiere che operano nel territorio – inoltre molti sono stati i cittadini che si sono fermati per chiedere ed informarsi”.

Altrettanto positivo è il riscontro avuto da parte dei cittadini, come testimoniano le parole di Nicola, residente nel quartiere.

“E’ stata una magnifica iniziativa alla quale ho aderito insieme a mio figlio, entusiasta di poter partecipare. Da cittadino posso dire che questo è quello che serve al territorio. Bambini che giocano, uomini e donne che si danno da fare per prendersi cura dei luoghi in cui abitano e non si fermano alla sola segnalazione dei disservizi, contribuiscono a portare bellezza e ad allontanare ciò che invece distrugge e deturpa il nostro quartiere”.

L’intero evento è stato seguito e raccontato anche dalla web radio “Nuvole e Passeggeri”, con interviste ai diretti protagonisti. L’iniziativa è stata realizzata anche grazie alla collaborazione con il Centro Servizi Giovani del Comune di Perugia, realtà da anni presente nel territorio, con le “Riciclamiche” e con alcuni componenti del “Movimento dello sconforto generale”.

“Essere presenti nelle piazze, nei quartieri, è quello che ci caratterizza da sempre – commenta Laura Bello, del gruppo informale delle Riciclamiche – è anche il modo migliore, più significativo e tangibile per dare il proprio contributo”.

Regeneration in Green non si ferma qui e per questa settimana sono previsti subito altri tre eventi, a cominciare da mercoledì 9 settembre con la ‘Camminata di Pulizia del Quartiere’, con ritrovo alle ore 18 presso la Piastra dell’Ottagono. Seguirà l’appuntamento con i ‘Cantieri Creativi’ venerdì 11 settembre presso l’Area Verde di via Diaz. Sabato 12 settembre l’appuntamento è per le ore 10 sempre presso l’Area Verde di via Diaz per un laboratorio di autoproduzione piante.