Polstrada di Terni sperimenta il “drogometro”

639
 

C’è anche Terni tra le 14 province italiane nelle quali partirà la seconda fase della sperimentazione del “drogometro”, il nuovo dispositivo della polizia stradale che permette di verificare, in pochi minuti, l’eventuale assunzione di stupefacenti da parte degli automobilisti. Per il comandante provinciale della polstrada, Katia Grenga, “permette all’Italia di adeguarsi agli standard europei”. Gli accertamenti, attraverso il prelievo della saliva, saranno svolti su strada e non in ospedale. (fonte: Ansa.it)