Pnrr: i magistrati umbri incontrano i sostituti della Procura europea

85
Fonte e foto ANSA
 

Vertice promosso dal procuratore generale Sottani

Anche la magistratura umbra si prepara all’arrivo delle ingenti somme del Recovery fund che l’Unione europea erogherà all’Italia. Per iniziativa del procuratore generale presso la Corte d’appello di Perugia Sergio Sottani si è quindi tenuto un incontro con i sostituti della Procura europea, Alberto Pioletti, Mariarosaria Guglielmi e Francesco Testa, che hanno competenza sul distretto. Presenti anche i procuratori della Repubblica del capoluogo umbro, Raffaele Cantone, di Terni, Alberto Liguori, e di Spoleto, Alessandro Cannevale, nonché i magistrati inquirenti del Distretto di Perugia. Operativa dal primo giugno scorso, la Procura europea è un organismo indipendente dell’Unione europea, con sede a Lussemburgo, incaricata di indagare, perseguire e portare in giudizio i reati che ledono gli interessi finanziari dell’Ue, quali frodi, corruzioni, riciclaggio e frodi Iva transfrontaliere. Le Istituzioni e gli organi dell’Ue, nonché le autorità competenti dei 22 Stati membri che hanno aderito all’Organismo e agli sforzi per tutelare il bilancio dell’Ue, utilizzando la procedura di “cooperazione rafforzata – ricorda la Procura generale di Perugia -, devono segnalare qualsiasi condotta criminosa a danno del bilancio dell’Ue.