Pd Umbria: “Costruire coalizione di forze progressiste”

290

Dato al segretario mandato di usare “ogni strumento per l’unità”

   

“Costruire una coalizione ampia e plurale insieme a tutte forze progressiste e alternative alle destre” è il mandato che la Direzione regionale del Partito Democratico dell’Umbria ha dato al segretario Tommaso Bori.

L’assise Dem si è espressa all’unanimità – spiega il Pd in un comunicato – chiedendo di “utilizzare ogni strumento politico utile a percorrere la strada dell’unità, con l’obiettivo di gettare le basi di un’alleanza strutturata e strutturale, da costruire attraverso un patto politico solido che parta dalle amministrative di quest’anno, ma che guardi anche ai comuni al voto nel 2024 e alle prossime elezioni regionali”.

“Il congresso nazionale, con l’elezione a Segretaria di Elly Schlein – è stato ricordato – ha segnato un cambio di passo e indicato una direzione chiara per il futuro del Pd. Anche in Umbria dobbiamo essere in grado di imprimere una svolta che deve concretizzarsi anche nel campo delle alleanze”.
Dalla Direzione è dunque giunta anche la richiesta di “lavorare da subito in sinergia con il livello nazionale, per un patto politico per l’Umbria, coinvolgendo i territori interessati già da questa tornata elettorale”. “Serve quindi mettere in campo – è stato aggiunto – la massima determinazione e la generosità necessaria ad allargare il campo, senza accettare diktat né porre veti”.