Misericordia Magione attiva per i terremotati e con le scuole

546

Un impegno costante nell’aiuto alle persone colpite dal terremoto a cui si aggiunge l’attività di promozione del volontariato sono i due elementi che, assieme alla normale attività di supporto al sistema socio-assistenziale del territorio, hanno caratterizzato le attività della Misericordia di Magione tra la fine dello scorso anno e l’inizio del 2017. Mentre prosegue la sistematica distribuzione di materiale alle persone ospitate negli alberghi del comune di Magione, nel fine settimana i volontari della confraternita – insieme alla colonna della Misericordia di Castiglion Fiorentino, Cortona, Croce Rossa e comuni volontari – hanno consegnato, nella zona di Amatrice, ventidue quintali di mangimi utili a dare sostegno alle aziende zootecniche marchigiane in gravi difficoltà a causa del sisma e delle nevicate. Neanche gli imprevisti, lo scoppio di una gomma che ha costretto il mezzo a tornare a Magione, ha fermato il gruppo di solidarietà che è immediatamente ripartito per effettuare la consegna. Partite intanto, presso l’istituto omnicomprensivo di Magione, le lezioni organizzate dalla Misericordia nell’ambito del progetto “Io volontario”. La prima lezione ha visto  proprio i volontari della confraternita presentare agli alunni le proprie attività. Gli incontri proseguiranno nei prossimi mesi con i formatori italiani della Resuscitation council sulle nozioni di base di pronto soccorso; con il corpo nazionale dei Vigili del Fuoco che parlerà di sicurezza nell’ambiente scolastico e domestico e con la protezione civile della Regione dell’Umbria, per informazioni sulle emergenze in caso di eventi sismici. Per il secondo anno consecutivo verrà anche organizzato il concorso grafico “Io volontario” riservato agli alunni delle classi terze dell’a scuola secondaria di primo grado di Magione. Tema dell’edizione 2017  “Il mio piccolo aiuto”. Lo studente ispirandosi a quanto osservato durante l’incontro con i volontari della Misericordia di Magione potrà rappresentare in un disegno una scena che lo vede impegnato in un gesto di solidarietà. Il progetto, presentato lo scorso due febbraio da Giacomo Chiodini, sindaco di Magione; Fabrizio Alunni, vice governatore della Misericordia di Magione; Filippo Pettinari, dirigente scolastico; Maurizio Fattorini funzionario del corpo nazione dei Vigili del Fuoco che patrocina l’iniziativa insieme con il Comune di Magione e la Protezione civile dell’Umbria; prevede un premio in denaro per il vincitore, la pubblicazione dei disegni e la realizzazione di un calendario con gli elaborati vincitori.

La risposta a chi chiede cosa spinga queste persone a dedicare tanto del loro tempo ad aiutare gli altri viene proprio da una delle volontarie che così spiega il suo impegno:

“È vero, non starebbe a noi fare tante delle cose che facciamo, come tanti dicono. Mi dispiace, ma non ce la faccio a ignorare chi ha bisogno di aiuto. Per questo, rispettando le regole, i divieti, i permessi, la nostra squadra dedica e dedicherà sempre tempo, forza e sorrisi a chi ne ha bisogno”.