“Mille & una Umbria”: pranzo itinerante, tra musica, arte e saperi

146

“Mille & una Umbria”: pranzo itinerante, tra musica, arte e saperi. Domenica 9 settembre il borgo di Paciano ospita il XIV Festival del Turismo Rurale.

Paciano torna ad ospitare “Mille e una Umbria”. Domenica 9 settembre si rinnova l’appuntamento con l’originale manifestazione enogastronomica dedicata ai prodotti tipici locali e organizzata dal Comune e dalla Pro Loco.

Un pranzo itinerante lungo le vie del centro storico di uno dei borghi più belli d’Italia che ogni anno catalizza l’attenzione di decine di appassionati della vita all’aria aperta e del turismo rurale. Una giornata però, non solo di buon cibo, ma anche di spettacoli, musica, artigianato, folklore ed esposizioni.

Fin dal mattino si alterneranno le note musicali della Scuola di musica del Trasimeno, di Suzie e Biagio, I Mitici e Outside Band. Non mancheranno i laboratori per adulti e bambini. A TrasiMemo, dalle 10 alle 12 sono previsti laboratori tessili e di ceramica mentre per i più piccoli il laboratorio “Prova la scultura”, dalle 12 alle 13 e dalle 15,30 alle 16,30.

L’aspetto più suggestivo del XIV Festival del Turismo Rurale Umbro sarà tuttavia il “Pranzo ItinerArte”, così battezzato per l’unione tra cibo itinerante ed arte itinerante. Un cammino vero e proprio a tappe tra sapori del territorio con i tavoli apparecchiati tra i vicoli e vari appuntamenti con le Arti scelte per questa edizione.

ItinerArte perché gli spettatori partecipanti potranno scegliere in totale libertà cosa vedere e gustare tra vicoli, piazzette e Piazza della Repubblica, con la possibilità di scegliere un proprio suggestivo ed accattivante itinerario. Sistema Museo si occuperà di visite guidate alle ore 11 e alle ore 15. Domenica 9 settembre inoltre sarà anche l’ultimo giorno per poter visitare a Palazzo Baldeschi la mostra “Immagini dell’Umbria” di Antonio Muratore. A fare da corollario al tutto l’artigianato, i mercatini per hobbisti e bambini dislocati in varie zone del paese.

Per l’occasione rimarranno aperti anche i locali musei come la Pinacoteca, il Museo Parrocchiale e anche TrasiMemo.