La Provincia di Perugia a sostegno dei Comuni

674
 

Per la Provincia di Perugia il passaggio da ente sovraordinato a istituzione di supporto ai Comuni è una realtà concreta che si misura attraverso 14 servizi di assistenza tecnico-amministrativa. Servizi che questa mattina, nella Sala consiliare, ogni settore dell’Ente ha presentato ai sindaci e alle Commissioni consiliari. “I servizi messi in campo – ha dichiarato in apertura il presidente Nando Mismetti – rappresentano delle importanti opportunità in mano al nuovo Ente, una scommessa che si gioca così come richiede la Legge in vigore che ha ridisegnato il ruolo delle Province italiane. Vogliamo – ha proseguito – che il rapporto con i Comuni sia sempre più stretto, in quanto da soggetti sovraordinati ci siamo trasformati in Enti di supporto alle Amministrazioni locali”. Di nuovi ruoli e nuove forme di collaborazione istituzionale, imposte dalle difficoltà e dalla novità legislative del momento, ha parlato per conto di Anci Silvio Ranieri che si è detto anche disponibile a dar vita ad incontri territoriali per favorire la conoscenza e l’utilizzo dei nuovi servizi messi a disposizione dalla Provincia di Perugia. Come specificato da Maria Teresa Paris (dirigente del Servizio Informazione Comunicazione e Decentramento), sono nel complesso 14 i progetti elaborati dall’Ente di Piazza Italia in ottemperanza alla Legge 56 che tra le altre cose chiede ai nuovi Enti provinciali di svolgere assistenza tecnico-amministrativa ai Comuni. Di questi, 4 sono già operativi e 10 di nuova formulazione. Il primo in ordine di tempo ad essere stato attivato è il progetto della Stazione Unica Appaltante provinciale (SUA) che prevede il convenzionamento della Provincia con i Comuni del territorio interessati per esercitare le funzioni di predisposizione dei documenti di gara e di stazione appaltante. Progetto che ha incontrato finora l’interesse di 24 Comuni, di cui 11 già convenzionati e 4 in fase di stipula. Partiti anche i progetti “Trasparenza”, assistenza e consulenza in materia di trasparenza amministrativa, per una corretta e completa applicazione del d.lgs. 33/2013 e delle direttive dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (A.N.AC.), e il “Progetto Ufficio stampa”, a cui hanno già aderito 22 Comuni. Tale servizio, che prevede un supporto per le attività di informazione per garantire la presentazione mediatica e la diffusione delle singole iniziative comunali, ha ad oggi prodotto oltre 500 comunicati e 25 servizi video. Avviato anche il “Progetto Format d’area. Una finestra sui Comuni”, del Servizio promozione culturale, che consiste nell’attivazione, attraverso specifiche consulenze tecnico-amministrative, di progetti comunali e intercomunali di valorizzazione culturale e sociale come supporto ad azioni di area vasta, secondo modelli organizzativi e gestionali inediti rispetto alle tipologie esistenti. Sono invece da attivare servizi come il “Progetto Avvocatura Unica provinciale”, che offre ai Comuni interessati consulenze, pareri tecnico-amministrativi e gestione del contenzioso, o il “Progetto Assistenza in materia di gestione delle risorse umane”, per l’assistenza alla gestione delle risorse umane relativa a reclutamento del personale, trattamento giuridico ed economico, collocamento a riposo, relazioni sindacali, formazione e aggiornamento professionale dei dipendenti. La Provincia inoltre mette a disposizione servizi di grafica, editoria e stampa per l’assistenza nelle attività di progettazione grafica, comunicazione visiva, web design, editoria e stampa; di assistenza e consulenza in materia di anticorruzione, per una corretta e completa applicazione della legge 190/2012 e delle disposizioni a essa collegate (“Progetto anticorruzione”); di assistenza e consulenza giuridico-amministrativa nelle materie di competenza comunale. E ancora, servizi di supporto ai sistemi informativi comunali per l’adempimento delle disposizioni in materia di Amministrazione Digitale e per le attività di scelta di software libero di office automation e di attivazione di percorsi formativi per formatori e addetti all’assistenza interni ai Comuni. Infine, con il “Progetto Geologia” si intende fornire un supporto per la predisposizione di studi, relazioni e indagini geologiche in favore dei Comuni nei settori propri della Provincia; con il “Progetto Rilievo del Territorio” si offrirà un supporto alle attività di progettazione ed esecuzione di lavori pubblici dei Comuni in ambito topografico e geodetico nei settori propri della Provincia e con il “Progetto Sistema turistico integrato tra Comuni ed Ente di area vasta” si collaborerà su percorsi per la valorizzazione delle eccellenze ambientali e turistiche del territorio.