Erasmus Terza Età: Presciutti candida Gualdo Tadino

349

La proposta lanciata nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale di Assisi, ovvero iniziare a progettare un “Erasmus della Terza Età in Umbria”, è stata particolarmente apprezzata dal sindaco della città di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti. Il primo cittadino, infatti, si è reso disponibile ad appoggiare l’idea e candidare Gualdo ed i comuni della fascia appenninica, a confine fra Umbria e Marche, ad un ruolo attivo nel progetto. “E’ un progetto molto interessante – sono le parole di Presciutti riportate nella lettera indirizzata agli amministratori di Assisi – che trova il mio consenso e quello dell’amministrazione comunale che ho l’onore di guidare. L’Erasmus è infatti un’esperienza senza dubbio unica dal punto di vista dello scambio di idee, della cultura e delle tradizioni, sia per le persone che lo compiono, sia per i Comuni e le città che hanno il piacere di ospitare questi “viaggiatori oltre confine”. Effettuarlo in un’età più matura rispetto ai canonici “venti anni” può, inoltre, apportare ulteriori vantaggi dovuti all’esperienza personale accumulata nel corso della vita. Un’iniziativa del genere – continua il sindaco di Gualdo Tadino – porterebbe vantaggi ad una regione come l’Umbria, in termini di rilancio dell’economia e del turismo (anche in seguito agli ultimi spiacevoli eventi sismici) e promozione del territorio a livello Europeo. Affermo senza presunzione che l’Erasmus della Terza Età in Umbria si può fare realmente e Gualdo Tadino ha diversi requisiti interessanti da mettere sul piatto per collaborare in sinergia ad Assisi a un progetto concreto e realizzabile”.