A Colfiorito in ricordo del sisma del ’97

896

A Colfiorito in ricordo del sisma del ’97. Sabato 18 novembre alle ore 9.30 nella palestra comunale, un incontro per commemorare il terreoto di venti anni fa

“Il terremoto e l’Appennino umbro marchigiano. Dal sisma ’97 allo sviluppo”: è il tema dell’incontro, in programma sabato 18 novembre a Colfiorito (dalle 9.30, nella palestra comunale della frazione folignate).

L’iniziativa, alla quale interverranno la vicepresidente della Camera dei Deputati Marina Sereni e i presidenti delle Regioni Umbria e Marche, Catiuscia Marini e Luca Ceriscioli, è tra gli appuntamenti promossi da Regione Umbria e Comune di Foligno nel ventennale del sisma del 1997.

Per la Regione Umbria interverrà inoltre l’assessore alla Salute, Coesione sociale e Welfare Luca Barberini. Dopo i saluti del sindaco di Foligno Nando Mismetti e dei sindaci di Camerino, Gianluca Pasqui, di Serravalle del Chienti, Gabriele Santamarianova, e di Gemona, Paolo Urbani, porteranno il loro saluto i presidenti dei Rotary Club di Foligno e di Camerino, Salvatore Q. Ferocino e Piergiorgio Fedeli, con la cui collaborazione è stato organizzato l’incontro.

L’assessore regionale Luca Barberini interverrà su “Scuola, sanità e prospettive dei servizi”. In programma gli interventi del direttore regionale Luigi Rossetti su “Umbria e Marche, progetti per lo sviluppo”, del presidente della sezione di Foligno di Confindustria, Paolo Bazzica, del presidente di Confindustria Macerata, Gianluca Pesarini, del presidente del Centro studi “Economia reale” Mario Baldassarri, dei presidenti delle Regioni Umbria e Marche, Marini e Ceriscioli, della vicepresidente della Camera, on. Marina Sereni.

Al termine verrà inaugurata la bacheca archeologica di Plestia.

Alle 15.30, nella sede del Parco di Colfiorito, conferenza su “Valorizzazione dell’area archeologica di Colfiorito”, a cura del Rotary Club Foligno. Interverranno Roberto Perna, docente Università di Macerata, Laura Bonomi Ponzi, già Soprintendente per i Beni archeologici dell’Umbria, e le archeologhe Maria Romana Picuti e Isabella Piermarini.