Caccia: “Regioni confinanti più avanti. La Lega si attivi per gli spostamenti tra comuni”

113
 

Caccia: “Regioni confinanti più avanti. La Lega si attivi per gli spostamenti tra comuni”. La richiesta del consigliere regionale del Partito Democratico, Michele Bettarelli

“In Emilia Romagna, Marche e Basilicata sono già consentiti gli spostamenti dei cacciatori tra Comuni: la Lega si attivi anche in Umbria anziché tentare l’ennesimo scaricabarile su Roma. Il mondo venatorio umbro è ancora in attesa di risposte”.

Lo afferma il consigliere del Partito Democratico Michele Bettarelli, spiegando che

“mentre nelle regioni confinanti le Amministrazioni regionali hanno chiesto e ottenuto dal Prefetto il via libera allo spostamento dei cacciatori (per la prosecuzione dei piani di contenimento dei cinghiali) dal territorio di un Comune all’altro, in Umbria assistiamo da giorni all’ennesimo scaricabarile della Lega su Roma. Chiedere al Governo e attendere per non assumersi responsabilità è una prassi ormai consolidata anche in tema di caccia e spostamenti, che ha unito (a suon di comunicati stampa) i vertici regionali del partito di Matteo Salvini. Nel frattempo peró le squadre di cacciatori nella nostra regione, a differenza dei vicini che hanno già potuto riprendere regolarmente  l’attività venatoria a partire dal fine settimana appena trascorso, continuano ad attendere che la Lega dalle parole dei comunicati stampa, dagli appelli al Governo passi ai fatti e si attivi anche in Umbria seguendo il buon esempio di chi evidentemente ce l’ha fatta. Dopo il via libera di Emilia Romagna, Marche e Basilicata il Carroccio in Umbria (dove governa) dimostri di voler aiutare davvero il mondo venatorio attivandosi concretamente per disporre quanto prima l’autorizzazione per lo spostamento dei cacciatori sul territorio”.