Al Quasar Village esploso boom! Tags & Comics: artisti all’opera tra la gente

620
SAMSUNG CSC

Matite e bombolette spray alla mano, è partito al Quasar Village di Corciano Boom! Tags & comics, il festival della street art e del fumetto in scena fino a domenica 13 settembre. Un evento, organizzato da Archi’s comunicazione, che ha permesso di trasformare la struttura ospitante in un laboratorio di arte contemporanea, di fare incontrare due mondi, quello del fumetto e delle arti di strada, in un contesto di suggestioni e contaminazioni, e per il pubblico di conoscere dal vivo arti e artisti spesso poco noti al grande pubblico. Non solo comics e writing nella proposta, perché hanno trovato posto anche altre espressioni della street art lo skatebording, la breakdance, live music e dj set e danza.

Nella prima giornata, venerdì 11 settembre, per la sezione dedicata al fumetto, due gli eventi che hanno aperto la tre giorni. L’inaugurazione della mostra personale di Arturo Lozzi, disegnatore Marvel e Bonelli. “Un’esposizione – ha detto lo stesso autore – che raccoglie alcuni dei lavori che ho fatto nell’arco della mia vita professionale per Marvel e Bonelli ma anche per altri progetti come Lazarus Ledd fumetto editato da Star comics”. E la presentazione, alla presenza degli autori, del fumetto ‘Fabrizio Ravanelli – Uomo diventato campione’, scritto da Marco Cannavò, in arte Stemmark, e disegnato da Brando Sudario e Claudio Ferracci. “L’idea è nata – ha spiegato Cannavò, che è anche il direttore artistico della sezione fumetti dell’evento – in un supermercato Conad, a Mugnano, dove abita Ravanelli. Mi sono avvicinato a lui e gli ho proposto di realizzare il fumetto. Lui è rimasto un po’ perplesso, ne abbiamo parlato, ho scritto la storia che è un po’ romanzata, a lui è piaciuta molto, il fumetto è stato realizzato e ha avuto grande successo”. Il comic è essenziale e si sviluppa in poche tavole nonostante copra molti anni di vita. Il racconto della vita del calciatore è stato illustrato a colori da Brando, mentre il flashback che chiude il lavoro in bianco e nero da Ferracci.

Per il fumetto, nella galleria della struttura, sabato e domenica, dalle 9 alle 22, è anche allestita la mostra mercato, mentre sabato dalle 15 alle 22 e domenica dalle 9 alle 22 predisposto lo spazio Artist Alley dove i fumettisti (a quelli già citati si aggiungono John Moloch, Francesco Biagini, Moreno Chiacchiera e Kuiry) danno prova della loro capacità artistica. Domenica alle 17.30, poi, la suggestiva ‘Intervista a Dylan Dog’ in cui Marco Cannavò intervista Valerio di Benedetto che impersona l’indagatore dell’incubo nel film ‘Dylan Dog – Vittima degli eventi’ di Claudio di Biagio, proiettato prima dell’intervista, mentre Moloch e Sudario realizzano illustrazioni.

Altra colonna dell’evento, le arti di strada, sezione curata e diretta da Alessandro Tosti. Tra i grandi writers ci sono Morcky e Ok Rocco, artisti di origine perugina ormai operativi anche all’estero. I due si possono vedere all’opera, tra le 10 e le 22, nel Live painting dove si esibiscono anche giovani graffitari perugini, uno dei quali ha realizzato la pittura di un’automobile. “Siamo contenti di essere qui – ha detto Morcky – è un posto peculiare per le arti underground come i graffiti. Credo sia un evento speciale, c’è una bella energia nell’aria”.

Dalle alle 18.30 e fino a sera, ci sono inoltre le performance degli skateboarders della Crew di Perugia Clean Company, la breakdance con Dips Natural Force e live music con artisti locali tra i quali dj Faust-T, le crew degli I-Shence, i Nylon Sul Cranio e l’Allegra Famiglia. In particolare durante lo spazio di Faust-T si esibiscono ballerini di Inc Urban vistual art, centro danza di Perugia. Domenica, inoltre, dalle 19.30, special guest Andrea Pellizzari, il Mr Brown delle Iene, che gira i dischi insieme a Faust-T.