Afas, sciopero farmacie comunali il 18 maggio

95

Per mancato rinnovo contratto

Mercoledì 18 maggio, e per l’intera giornata, le OO.SS. Filcams Cgil Perugia, Fisascat Cisl, e Uiltucs Uil hanno proclamato lo sciopero delle farmacie comunali in tutto il territorio nazionale per il mancato rinnovo del CCNL farmacisti.

Essendo il territorio comunale di Perugia servito da un numero adeguato di farmacie private, la farmacia comunale che garantirà il “servizio pubblico essenziale” sarà la sede Afas n. 9 di Villa Pitignano (essendo sola nel territorio di competenza) ed osserverà l’orario minimo previsto dalla ASL, ovvero dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 20.

Inoltre, è probabile che anche altre farmacie Afas resteranno aperte se i farmacisti che vi lavorano non aderiranno allo sciopero.

Anche le farmacie Afas n. 10 di San Feliciano ed Afas n. 14 di Città della Pieve resteranno aperte in quanto uniche nel loro territorio di pertinenza seguendo l’orario di lavoro sopra descritto.

La farmacia comunale Afas n. 11 di Todi è esclusa dallo sciopero, così come previsto dall’art. 50 del CCNL (punto D, lettera c) in occasione di pubbliche elezioni e pertanto rimarrà aperta con il consueto orario di lavoro (8:30-20).