Piegaro: ritorno alle origini con “I Giorni del Vetro”

Fine settimana tra incontri e laboratori con un’attenzione particolare al “fiasco”. Riaffiora il passato con il Corteo storico e il Palio dei vetrai

137

Dall’11 al 13 agosto vanno in scena “I giorni del vetro” e per Piegaro è subito un ritorno alle origini. Avrà infatti come tema principale “il fiasco”, declinato in tutti i suoi possibili significati e manifestazioni, la kermesse agostana organizzata dall’Associazione Culturale “Il Borgo” in collaborazione con il Comune di Piegaro e il Museo del Vetro. Un fitto programma di iniziative, incontri e laboratori artistici, con un’attenzione particolare al prodotto, il fiasco appunto, che più di tutti incarna una tradizione artigianale e un’economia a cui questo luogo è da secoli legato. Si comincia venerdì 11 alle 18, al Museo del Vetro con una mostra fotografica digitale dedicata al fiasco e alle sue vesti. La serata si concluderà con il “Corteo storico della Confraternita dei vetrai”, che si snoderà per le vie del paese fino alla chiesa della Madonna della Crocetta. A seguire il “Palio dei vetrai”, staffetta tra i due rioni del borgo. Sabato pomeriggio, alle 17,00, la conferenza “Il vetro verde a Empoli e a Piegaro nel ‘900, esperienze a confronto”, con Stefania Viti, Presidente dell’associazione “Amici del Museo” di Empoli. A seguire le impagliatrici dell’associazione “Il Borgo” si esibiranno in una dimostrazione di impagliatura del fiasco con diverse tecniche. Sabato 12 dalle ore 16,00 sarà possibile ammirare la lavorazione del vetro soffiato alla fornace, grazie all’intervento di Francesco Terreni di Empoli, e alla lavorazione delle perle a lume con Pierluigi Penzo. Le iniziative proseguono domenica 13 a partire dalle ore 11.00 presso il Museo del vetro, dove sarà possibile assistere alla lavorazione del vetro soffiato a lume e in fornace, e sperimentare la magia del vetro incandescente grazie all’esperienza di soffiatura con Francesco Terreni. Nel pomeriggio alle ore 17,00 rievocazione del corteo storico rinascimentale, attraverso le vie del borgo. Durante tutta la giornata nel piazzale del museo ci sarà anche una mostra mercato di prodotti artigianali. Spazio poi alla musica con il concerto nella Chiesa parrocchiale di San Silvestro Papa alle ore 18,00 e con il concerto del maestro Mastrini, a chiusura del “Green Festival Tour”, alle ore 21,00 presso l’anfiteatro. Durante tutta la manifestazione il Museo del Vetro effettuerà apertura serale. Saranno attivati diversi laboratori per apprendere le tecniche di lavorazione: mosaico, vetrofusione, lavorazione delle perle a lume, esperienza di soffiatura alla fornace.