Perugia: al “Cup” dell’ospedale precedenza alle categorie sensibili

111

Perugia: al “Cup” dell’ospedale precedenza alle categorie sensibili. Priorità a donne incinte, bambini e disabili con percorsi dedicati

Un nuovo sistema elimina code è attivo al servizio Cup dell’ospedale di Perugia per soddisfare le esigenze dell’utenza. In particolare la Direzione aziendale ha voluto dare priorità a donne in gravidanza, pazienti in età pediatrica e disabili con specifici percorsi di accesso.

Il Cup del S. Maria della Misericordia – riferisce il suo ufficio stampa – opera attraverso 23 sportelli, otto presso quello centrale e 15 presso le strutture specialistiche dove afferiscono assistiti appartenenti alle fasce sociali più sensibili (come area di oncoematologica, pronto soccorso, nefrologia ed altri), oltre a quelli dedicati al servizio di prenotazione telefonica per l’attività libero-professionale intramoenia.

Nel 2017 il Cup dell’Azienda ospedaliera di Perugia ha eseguito oltre 800 mila operazioni di varia tipologia: alle tradizionali prenotazioni, si sono aggiunte quelle per la consegna di documentazione medica, tra cui copie di cartelle cliniche.