Lo sport che include: “Water Polo Ability”, alla Pellini grande festa della pallanuoto

62

Lo sport che include: “Water Polo Ability”, alla Pellini grande festa della pallanuoto. Successo per il primo torneo regionale. Già si pensa alla prossima edizione

Un’esperienza sportiva piena di grandi emozioni. E’ così che si può riassumere il primo torneo regionale di pallanuoto “Water Polo Ability”, organizzato dall’Associazione “Prendimi per Mano”, andato in scena nella piscina Pellini di Perugia.

Una festa per la pallanuoto, ma soprattutto una vera festa di inclusione sociale che ha visto protagonisti 13 ragazzi, dagli 8 ai 15 anni con disturbi del neuro sviluppo, dello spettro autistico e delle relazioni, inseriti in 4 squadre di pallanuoto, prontissimi a gareggiare insieme ad atleti professionisti e abbattere le barriere dell’esclusione sociale.

L’iniziativa ha coinvolto squadre sportive provenienti da tutta l’Umbria in un grande progetto di inclusione sociale: la Griphus Sporting Club asd Perugia, la Nuoto Club ssd di terni, l’Italica ssd di Terni e la Libertas Rari Nantes Perugia.

Nello specifico, dopo un primo momento di socializzazione e riscaldamento collettivo, la grande vasca della Pellini è stata suddivisa in due campi da gioco e contemporaneamente le squadre si sono fronteggiate. Ogni gruppo ha affrontato tre partite composte da due tempi di otto minuti.

“Un’attività positiva per i nostri ragazzi che si sono impegnati e divertiti – ha riferito Chiara Pierassa, coordinatrice TMA metodo Maietta Umbria e organizzatrice dell’evento -. La cosa più bella è stato vederli perfettamente inseriti nelle squadre. Infatti, sono rimasta piacevolmente colpita dal fatto che sia gli allenatori che il numeroso pubblico erano in difficoltà nel riconoscere i ragazzi inseriti dagli altri componenti. Possiamo affermare, quindi, di aver raggiunto pienamente l’obiettivo base dell’integrazione”. Un plauso all’iniziativa è venuto dal vicepresidente della Provincia di Perugia, Roberto Bertini, per il quale “vedere i miglioramenti di questi ragazzi coinvolti è una grande soddisfazione. Una bella giornata che vede insieme famiglie, sport e istituzioni. Visto i risultati è sicuramente un bene proseguire con questo tipo di iniziative”.