Arulef: 33 emigrati umbri in vacanza a Pietralunga

71

Arulef: 33 emigrati umbri in vacanza a Pietralunga. Provenienti per la maggior parte da Francia, Belgio, Lussemburgo e Svizzera

Anche quest’anno, come ormai da 40 anni, l’ARULEF ((Associazione regionale umbra emigrati e famiglie), ha organizzato un soggiorno estivo per un gruppo di 33 anziani umbri emigrati all’estero, svoltosi dalla fine di agosto ai primi giorni di settembre. Il gruppo era composto da emigrati umbri provenienti per la maggior parte da Francia, Belgio, Lussemburgo e Svizzera, ed hanno soggiornato a Pietralunga. A dare il saluto di benvenuto in Umbria, ed a coordinare le varie iniziative, è stato il presidente dell’ARULEF, Franco Subicini, coadiuvato dalla segretaria organizzativa, Giorgia Spoleti. In questa circostanza è stato osservato anche un minuto di silenzio in ricordo di Carlo Grullini, scomparso nello scorso mese di giungo, figura storica dell’Associazione e grande protagonista proprio del rapporto tra gli emigrati umbri e la loro terra d’origine. Nel corso del soggiorno l’ARULEF ha organizzato per gli ospiti varie visita nella regione ed Perugia, dove sono stati ospiti della Galleria nazionale dell’Umbria. Il gruppo di anziani ha voluto effettuare anche una donazione di 370 euro all’organizzazione “Save the children”; somma raccolta in occasione della “tombola di solidarietà”, svoltasi al termine del soggiorno, i cui premi sono stati appunto destinati a questa donazione.